Jeremy McKinnon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeremy McKinnon
Jeremy McKinnon in concerto con gli A Day to Remember nel 2013
Jeremy McKinnon in concerto con gli A Day to Remember nel 2013
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock[1]
Metalcore[1][2]
Post-hardcore[1][3]
Pop punk[1][2]
Periodo di attività 2003 – in attività
Strumento Voce
Chitarra
Etichetta Victory Records
Gruppo attuale A Day to Remember
Gruppi precedenti All for Nothing
Album pubblicati 5
Studio 5

Jeremy Wade McKinnon (Ocala, 17 dicembre 1985) è un cantautore e produttore discografico statunitense, cantante della band metalcore/pop punk A Day to Remember[2].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver provato con diverse band della sua città natale, tra cui il gruppo ska All for Nothing[4], nel 2003 insieme ai chitarristi Tom Denney e Neil Westfall, il bassista Joshua Woodard e il batterista Bobby Scruggs fonda gli A Day to Remember[5]. I cinque daranno il via al "DIY Tour", esibendosi in oltre 200 spettacoli negli Stati Uniti. Successivamente firmano il loro primo contratto discografico con la Indianola Records, con cui pubblicano il primo album And Their Name Was Treason. Seguiranno For Those Who Have Heart, Old Record (una rimasterizzazione del primo album), Homesick e What Separates Me from You, tutti sotto l'etichetta Victory Records, con cui la band ha firmato nel 2006[1]. Dopo una controversia legale con la Victory, la band ha pubblicato il quinto album in studio Common Courtesy indipendentemente nel 2013.

Jeremy in concerto nel 2011

Come produttore ha lavorato agli album di band come The Ghost Inside, The Devil Wears Prada e Veara[6], oltre ad aver co-prodotto What Separates from Me e Common Courtesy, due album degli A Day to Remember.

Influenze[modifica | modifica sorgente]

McKinnon cita come sua più grande influenza musicale i Millencolin[7], mentre cita come suoi ispiratori sullo stage i Less Than Jake[8]:

« Loro si divertivano durante i concerti, non erano super-seri. Ma non erano così scocchi da apparire ridicoli. Semplicemente, creavano un'atmosfera eccezionale, e ho sempre amato questo. Poi ho visto i Flaming Lips, e i Rammstein in Germania, e quello fu il concerto più pazzo che abbia mai visto. Sto solo provando a combinare e mettere in pratica tutte le incredibili cose che ho amato nel corso degli anni. »

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia degli A Day to Remember.

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) A Day to Remember in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 21 settembre 2013.
  2. ^ a b c MTV PUSH Artist of the Week: A Day to Remember, MTV, 13 giugno 2011. URL consultato il 10 maggio 2012.
  3. ^ A Day to Remember add dates to European tour, Dyingscene.com, 15 luglio 2013. URL consultato il 21 settembre 2013.
  4. ^ (EN) Jeremy McKinnon, All For Nothing, Twitter, 7 gennaio 2011. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  5. ^ A Day to Remember Biography, Artists.letssingit.com. URL consultato il 25 luglio 2012.
  6. ^ (EN) Jeremy McKinnon in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 21 settembre 2013.
  7. ^ HMX Gets Toursick: An Interview with A Day to Remember, Rockband.com, 29 aprile 2010. URL consultato il 18 aprile 2013.
  8. ^ A Day To Remember's Jeremy McKinnon talks Warped Tour, going mainstream and ambitious stage shows, Tampabay.com, 27 luglio 2011. URL consultato il 18 aprile 2013.
  9. ^ Behind Closed Doors: Jeremy McKinnon (A Day To Remember), Kron.buzznet.com. URL consultato il 25 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]