Jennifer Egan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jennifer Egan

Jennifer Egan (Chicago, 7 settembre 1962) è una scrittrice statunitense[1].

Oltre che per l'attività di scrittrice, la Egan è nota per le frequenti collaborazioni prestate per il New York Times Magazine.[1] Con l'opera Il tempo è un bastardo (A Visit from the Goon Squad).[2][3] ha vinto il National Book Critics Circle Award nel 2010 e il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2011. A partire dal 28 febbraio 2018 è Presidente del PEN America Center.[4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

2011: Egan a Occupy Wall Street

Nata a Chicago, la Egan è cresciuta a San Francisco seguendo la madre, dopo il divorzio col padre.

Dopo essersi diplomata presso la Lowell High School di San Francisco, si è laureata in Letteratura Inglese presso la University of Pennsylvania. Successivamente, ha frequentato per due anni il St John's College di Cambridge dove ha conseguito una laurea magistrale (Master of Arts).[5][6]

Nel 1995 pubblica il suo primo romanzo, The Invisible Circus[7], uscito in Italia nel 2003 con il titolo La figlia dei fiori.[8]. Dal romanzo è stato tratto un film uscito nel 2001, Verità apparente (The Invisible Circus).

La Egan vive col marito e i figli[9] a Brooklyn.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 è stata tra le finaliste del Premio PEN/Faulkner per la narrativa.[10]

Nello stesso anno vinse il National Book Award per la narrativa[11] e il Pulitzer per la narrativa con l'opera Il tempo è un bastardo (A Visit From the Goon Squad).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) contemporarylit.about.com
  2. ^ www.pulitzer.org
  3. ^ parolaallautore.corriere.it
  4. ^ Current Board of Trustees (2018-2019), su PEN AMERICA, 20 settembre 2016. URL consultato il 28 marzo 2018.
  5. ^ Margaret Mitchell, Encyclopedia of Contemporary Writers and Their Work, a cura di Geoff Hamilton e Brian Jones, Infobase Publishing, 2009, pp. 108–110, ISBN 978-0-8160-7578-2.
  6. ^ Sean Whiteman, Surprises Are Always The Best, in The Pennsylvania Gazette, vol. 109, nº 6, July–August 2011.
  7. ^ https://www.amazon.com/Invisible-Circus-First-1st/dp/B001NCAGT4
  8. ^ https://www.amazon.it/figlia-dei-fiori-Jennifer-Egan/dp/8838481741
  9. ^ http://www.minimaetmoralia.it/wp/discorsi-sul-metodo-2/
  10. ^ (EN) Bosman, Julie, Deborah Eisenberg Wins PEN/Faulkner Award for Fiction, New York Times, 15 marzo 2011
  11. ^ (EN) Bosman, Julie, Jennifer Egan and Isabel Wilkerson Win National Book Critics Circle Awards, New York Times, 11 marzo 2011

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56717951 · ISNI (EN0000 0001 1764 6869 · LCCN (ENn94011864 · GND (DE114419833 · BNF (FRcb125164691 (data) · NDL (ENJA00824561 · WorldCat Identities (ENn94-011864