Jen Psaki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jen Psaki
Official photo of Jen Psaki.jpg

Direttore delle comunicazioni della Casa Bianca
Durata mandato 1º aprile 2015 - In carica
Predecessore Jennifer Palmieri

Portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d'America
Durata mandato 11 febbraio 2013 - 30 marzo 2015
Predecessore Victoria Nuland
Successore John Kirby

Vicedirettore delle comunicazioni della Casa Bianca
Durata mandato 19 dicembre 2009 - 22 settembre 2011
Predecessore Dan Pfeiffer
Successore Jennifer Palmieri

Vice-portavoce della Casa Bianca
Durata mandato 20 gennaio 2009 - 19 dicembre 2009
Predecessore Tony Fratto
Successore Bill Burton

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Università College di William e Mary

Jennifer Rene "Jen" Psaki (Stamford, 1978) è una diplomatica statunitense, Direttore delle comunicazioni della Casa Bianca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini greche[1] e polacche[2], la Psaki nacque nel Connecticut. Dopo gli studi al college si interessò alla politica e divenne una collaboratrice di alcuni esponenti del Partito Democratico fra cui John Kerry. Dopo essere stata portavoce della Democratic Congressional Campaign Committee, si unì allo staff di Barack Obama e prese parte alla campagna elettorale per le presidenziali del 2008[3].

Quando Obama fu eletto Presidente, la Psaki fu assunta come vice del portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs, poi qualche mese dopo venne promossa vicedirettore delle comunicazioni[4]. Nel 2011 lasciò la Casa Bianca per accettare l'incarico di vicepresidente del Global Strategy Group, un'importante società di pubbliche relazioni di Washington[5]. L'anno seguente tornò a lavorare per Obama con l'incarico di portavoce della sua campagna elettorale per la rielezione.

Nel 2013 Obama la scelse per succedere a Victoria Nuland nel ruolo di portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d'America. Occupandosi spesso della questione ucraina, la Psaki divenne una vera e propria celebrità per la stampa russa, che la rese bersaglio di numerose critiche[6][7][8].

Il 1º aprile 2015 viene scelta dal Presidente Barack Obama come nuovo Direttore delle comunicazioni della Casa Bianca. Succede a Jennifer Palmieri che lascia l'incarico per seguire la campagna elettorale di Hillary Clinton.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) A Greek woman in the U.S State Department, Ellines. URL consultato il 21 giugno 2014.
  2. ^ (EN) Jennifer Psaki, The Washington Times. URL consultato il 21 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Jennifer Psaki, Center for Responsive Politics. URL consultato il 21 giugno 2014.
  4. ^ (EN) [http://www.politico.com/playbook/1209/playbook899.html Jen Psaki named Deputy Communications Director -- Summit accepts Obama deal -- Health reform could effectively pass at 1 a.m. Monday -- Shannon Flaherty b�day], Politico.com. URL consultato il 21 giugno 2014.
  5. ^ (EN) White House Deputy Communications Director Steps Down, The New York Times. URL consultato il 21 giugno 2014.
  6. ^ Portavoce Dipartimento Stato Usa nel mirino della stampa russa, TMNews. URL consultato il 21 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2014).
  7. ^ (EN) Jen Psaki Dismisses Criticism From 'Russian Propaganda Machine', The Moscow Times. URL consultato il 21 giugno 2014.
  8. ^ (EN) Russian State Media Focuses Attacks on Kerry’s Spokeswoman, The New York Times. URL consultato il 21 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]