Jeffrey John Wolf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jeffrey John Wolf
Wolf US16 (2) (29569323980).jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 0-0
Titoli vinti 0
Miglior ranking 144º (2 marzo 2020)
Ranking attuale 144º (2 marzo 2020)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open Q2 (2020)
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open Q1 (2017, 2019)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 0-1
Titoli vinti 0
Miglior ranking 606º (27 maggio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open 1T (2016)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 13 febbraio 2020

Jeffrey John Wolf (Cincinnati, 21 dicembre 1998) è un tennista statunitense.

Carriera Universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera a livello giovanile giocando per l'Ohio State University, raggiungendo ad aprile 2019 il primo posto nel ranking universitario americano. Sempre ad aprile viene nominato Big Ten Men's Tennis Athlete of the Year[1].

Carriera Professionista[modifica | modifica wikitesto]

2016 - 2018[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo debutto a livello Slam nel 2016 partecipa al torneo di doppio con John Mcnally allo US Open: i due americani vengono battuti con un doppio 6-4 da Chris Guccione e Andre Sa.

Nel 2017 si aggiudica il suo primo, e ad oggi unico, titolo a livello Futures a Harlingen. Nella stessa stagione ottiene una wild card per le qualificazioni degli US Open nelle quali viene eliminato al primo turno da John-Patrick Smith.

Di nuovo grazie ad una wild card prende parte alle qualificazioni del Masters 1000 di Cincinnati nel 2018, superando un turno ai danni di Jozef Kovalik, cogliendo il primo successo in carriera contro un top 100; perde poi al turno successivo contro Marius Copil.

2019 - 2020[modifica | modifica wikitesto]

Il primo titolo Challenger arriva nel gennaio 2019 a Columbus dove batte in finale il danese Mikael Torpegaard[2].

In seguito prende parte alle qualificazione di due Masters 1000 americani superando in entrambi i casi un turno: a Indian Wells contro Marco Trungelliti e a Cincinnati contro Alexander Bublik.

Torna a disputare le qualificazioni degli US Open ma viene di nuovo estromesso al primo turno da Alessandro Giannessi.

Tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020 conquista altri due titoli Challenger: a novembre 2019 a Champaign contro il connazionale Sebastian Korda ed entra per la prima volta nei primi 200 del ranking ATP; a gennaio 2020 vince a Noumea battendo in finale il giapponese Yuichi Sugita[3]. In seguito supera un turno nelle qualificazioni degli Australian Open perdendo di nuovo contro l'argentino Trungelliti. Sempre a Columbus vince il quarto titolo Challenger battendo in finale Denis Istomin, entrando per la prima volta nei primi 150 del ranking ATP[4].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Tornei minori[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (5)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (4)
Futures (1)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 22 ottobre 2017 Stati Uniti USA F34, Harlingen Cemento Stati Uniti Evan Zhu 6-71, 6-1, 6-2
1. 13 gennaio 2019 Stati Uniti Columbus Challenger, Columbus Cemento Danimarca Mikael Torpegaard 6-74, 6-3, 6-4
2. 17 novembre 2019 Stati Uniti JSM Challenger, Champaign Cemento Stati Uniti Sebastian Korda 6-4, 6-73, 7-66
3. 12 gennaio 2020 Francia Internationaux de Nouvelle-Calédonie, Numea Cemento Giappone Yūichi Sugita 6-2, 6-2
4. 1 marzo 2020 Stati Uniti Columbus Challenger, Columbus Cemento Uzbekistan Denis Istomin 6-4, 6-2


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Big Ten Men’s Tennis All-Conference Teams and Individual Awards Announced, su bigten.org. URL consultato il 14 febbraio 2020.
  2. ^ (EN) Cincinnati native JJ Wolf wins Columbus Challenger tennis tournament, su WCPO, 13 gennaio 2019. URL consultato il 15 febbraio 2020.
  3. ^ (EN) J.J. Wolf wins Noumea Challenger title, su Buckeyes Wire, 13 gennaio 2020. URL consultato il 14 febbraio 2020.
  4. ^ (EN) Former Ohio State star J.J. Wolf plays his best tennis in Columbus, su Buckeyes Wire, 1º marzo 2020. URL consultato il 4 marzo 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]