Jefferson County Courthouse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jefferson County Courthouse
Jefferson County Courthouse, Charles Town.jpg
Veduta dell'esterno
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàCharles Town
Coordinate39°17′20.78″N 77°51′35.32″W / 39.289106°N 77.859811°W39.289106; -77.859811Coordinate: 39°17′20.78″N 77°51′35.32″W / 39.289106°N 77.859811°W39.289106; -77.859811
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1836 ca.
UsoTribunale

Il primo Jefferson County Courthouse fu costruito a Charles Town, nell'odierna Virginia Occidentale, nel 1808, su un lotto donato da Charles Washington. Fu sostituito da un edificio più grande nel 1836 circa, che comprende il nucleo del tribunale attuale.

« Il suo comportamento dopo la cattura fu così dignitoso, elevato e nobile, che gli attrasse la stima universale... i sudisti poterono osservare la sua serenità, la sua calma, il suo disprezzo per la morte[1]. »

È storicamente degno di nota per essere stato il luogo di due procedimenti penali per tradimento: quello a carico dell'abolizionista John Brown nel 1859 e quello inerente il sindacato dei minatori della contea di Mingo, una conseguenza della battaglia di Blair Mountain, le cui prove furono spostate dalla zona Sud dello Stato nel 1922 a seguito di un cambio di sede.

Il palazzo di giustizia è un edificio in mattoni rossi in stile di architettura georgiana; possiede un'originale torre dell'orologio con una cupola quadrata che ricorda le strutture del Secondo Impero[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raimondo Luraghi Storia della guerra civile americana BUR 1994 Vol. I, pp. 142, 146
  2. ^ Ted McGee, National Register of Historic Places Nomination: Jefferson County Courthouse (PDF), National Park Service, 7 marzo 1973.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]