Jean Mary Carletto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Jean Mary Carletto (Monte Carlo, 4 gennaio 1944[1]) è un attore e modello francese naturalizzato italiano, attivo particolarmente negli anni sessanta e settanta. È monegasco di nascita e le sue origini sono austro-italiane (madre austriaca e padre originario del Piemonte)[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera

La carriera di Jean Mary Carletto alla Lancio è riassumibile in poche cifre: in sedici anni ha interpretato per la casa editrice 469 titoli, di cui 462 come interprete protagonista.

È conosciuto per la bellezza classica e per l'attività di interprete di fotoromanzi che lo ha portato ad essere negli anni settanta uno dei nomi di punta della scuderia Lancio. Figlio di ricchi ristoratori (i genitori possedevano il ristorante "Sorrento" a Monte Carlo e decine di altri ristoranti nel mondo), poliglotta, diplomato in ragioneria, dal 1965 al 1968 ha vissuto fra il Messico, Roma e New York posando come modello.

Il suo primo fotoromanzo lo ha interpretato tempo prima, all'età di sedici anni, per una casa editrice milanese. Tre anni dopo, nel 1963, girò un primo racconto per la Lancio, alternando questa attività con la realizzazione di spot pubblicitari per Carosello. Dopo il periodo trascorso all'estero è rientrato in Italia[2] per dedicarsi completamente all'interpretazione di fotoromanzi Lancio.

Il personaggio che gli diede notorietà è stato quello di Lucky Martin, eponimo di una delle testate periodiche della Lancio. Lasciato il mondo dei fotoromanzi è passò a gestire importanti attività commerciali e di antiquariato, stabilendo la propria residenza prima a Buenos Aires dove curò gli interessi di Gucci in Sud America e quindi a Caracas; infine, a Monte Carlo. Aveva l'hobby dell'arredamento e possedeva un importante negozio di antiquariato con interessi in tutto il mondo. [2].

Partner alla Lancio[modifica | modifica wikitesto]

Queste le principali partner di Carletto alla Lancio:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dansnoscoeurs.fr
  2. ^ a b c Fonte info biografiche: Fotoromanzi-topilio.it Archiviato il 3 ottobre 2010 in Internet Archive.