Jean Chastel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monumento a Jean Chastel a La Besseyre-Saint-Mary

Jean Chastel (31 marzo 17081790) è stato un agricoltore e oste francese, noto per aver ucciso la Bestia del Gévaudan il 19 giugno 1767 a Mont Mouchet.

Gli è dedicato un monumento a La Besseyre-Saint-Mary.[1]

Il figlio di Chastel, Antoine, è stato detto di aver posseduto iene, animali corrispondenti alla descrizione della bestia, nel suo serraglio

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • Chastel appare come un personaggio nel film Il patto dei lupi.
  • Chastel è anche un personaggio del romanzo Hunting Ground di Patricia Briggs. Nel libro Chastel è un lupo mannaro: è lui in realtà la Bestia del Gévaudan. Dopo essere stato minacciato dai Marrok però smette di dare apertamente la caccia agli uomini e si prende il merito della scomparsa del mostro. Continua però a cacciare donne e bambini, ma lo fa in maniera più sottile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Monument to Jean Chastel, Beast Slayer, Atlas Obscura. URL consultato il 25 ottobre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie