Jean-Pierre e Luc Dardenne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean-Pierre Dardenne (Engis, 21 aprile 1951) e Luc Dardenne (Awirs, 10 marzo 1954) sono due registi e sceneggiatori belgi, noti anche come i fratelli Dardenne.

I fratelli Dardenne al Festival di Cannes 2014

Hanno diretto parecchi documentari ed alcuni film, tra cui due premiati con la Palma d'oro per il miglior film al Festival di Cannes, Rosetta del 1999[1] e L'Enfant - Una storia d'amore del 2005.[2] Tra i loro ultimi lavori, Il ragazzo con la bicicletta vince il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes del 2011, nonché riceve otto candidature ai Premi Magritte 2012 vincendo il premio per la migliore promessa maschile. Sono gli unici ad aver vinto quattro volte il Premio André Cavens.

Caratteri distintivi del loro cinema sono il basso costo della produzione, il crudo realismo della narrazione, gli attori spesso e volentieri non professionisti. Collaborano spesso con gli attori Jérémie Renier, Olivier Gourmet e Fabrizio Rongione.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

I Dardenne ritirano il premio FIAF a Bologna nel 2016

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Le chant du rossignol (1978)
  • Lorsque le bateau de Léon M. descendit la Meuse pour la première fois (1979)
  • Pour que la guerre s'achève, les murs devaient s'écrouter (1980)
  • R... ne répond plus (1981)
  • Leçons d'une université volante (1982)
  • Regard Jonathan/Jean Louvet, son oeuvre (1983)
  • Gigi, Monica... et Bianca (1997) diretto da Jean-Luc Dardenne e Benoît Dervaux

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1999, festival-cannes.fr. URL consultato il 5 luglio 2011.
  2. ^ (EN) Awards 2005, festival-cannes.fr. URL consultato il 5 luglio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessia Cervini e Luca Venzi (a cura di), Jean-Pierre e Luc Dardenne, Pellegrini, Cosenza 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]