Jean-Pierre Poly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean-Pierre Poly (...) è uno storico medievalista francese, professore di storia del diritto all'università di Parigi X Nanterre.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Georges Duby, Jean-Pierre Poly è uno specialista del diritto medievale e della feudalità. Partigiano della « mutazione feudale », si oppone in tal senso alla concezione di Dominique Barthélemy. Attualmente è maggiormente interessato alla storia della mentalità medievale, in particolare della sessualità.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) J.-P. Poly, La Provence et la société féodale 879-1166, Bordas, Parigi, 1976 - ISBN 2040077405.
  • (FR) J.-P. Poly et E. Bournazel, La mutation féodale Xe-XIIe secolo, PUF, Nouvelle Clio, Parigi, 1980.
  • (FR) J.-P. Poly et E. Bournazel, Les féodalités, PUF, Parigi, 1998.
  • (FR) J.-P. Poly, Le Chemin des amours barbares : genèse médiévale de la sexualité européenne, Perrin, Parigi, 2003.
Controllo di autoritàVIAF (EN109932683 · ISNI (EN0000 0001 0933 9332 · LCCN (ENn84238876 · BNF (FRcb11920193c (data) · NLA (EN35825355 · BAV ADV11056859