Jean-Paul Fitoussi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jean-Paul Fitoussi a Trento per il Festival dell'Economia 2009.

Jean-Paul Fitoussi (La Goulette, 19 agosto 1942) è un economista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È docente all'istituto di studi politici di Parigi (Sciences Po) dal 1982 e dal 1989 presiede l'osservatorio francese sulle congiunture economiche (OFCE). È membro del consiglio scientifico dell'Istituto "François Mitterrand".

I suoi lavori riguardano le teorie dell'inflazione, la disoccupazione, le economie aperte e il ruolo delle politiche macroeconomiche. È un critico della rigidità nelle politiche di bilancio e di economia monetaria, per gli effetti negativi sulla crescita dell'economia e sui livelli di occupazione. I suoi lavori recenti riguardano i rapporti tra democrazia e sviluppo economico.

È presidente del consiglio scientifico dell'IEP-Institut d'études politiques di Parigi dal 1997 e membro del Consiglio di analisi economica del Primo Ministro francese.

Fa parte del consiglio di amministrazione di Telecom Italia e del consiglio di sorveglianza di Banca Intesa Sanpaolo.

È docente di International Economics e di Introduction to the Economics of European Integration presso la LUISS di Roma.

Dall'anno accademico 2010/11 partecipa all'insegnamento in International Relations, prima laurea magistrale in lingua inglese della LUISS.

Lavori e opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La crisi economica in Europa (con Edmund S. Phelps), Il Mulino, 1989
  • Il dibattito proibito. Moneta, Europa, povertà, Il Mulino , 1997
  • Fabrizio Rizzi, Europa l'amaro calice. Con interviste a Massimo Ponzellini e Jean Paul Fitoussi, Guida, 2000
  • La Règle et le Choix, Éditions du Seuil (La République des idées), Paris, 2002
  • ÉDF, le marché et l'Europe. L'avenir d'un service public, Fayard, Paris, 2003
  • Il dittatore benevolo. Saggio sul governo dell'Europa, Il Mulino, 2003
  • La democrazia e il mercato, Feltrinelli, 2004
  • L'Idéologie du monde. Chroniques d'économie politique, Éditions de l'Aube, La Tour-d'Aigues et Le Monde, Paris, 2004
  • La Politique de l'impuissance, Arléa, Paris, 2005
  • L'état de l'Union européenne Fayard, Paris, 2007

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN73853354 · LCCN: (ENn80007725 · SBN: IT\ICCU\CFIV\105977 · ISNI: (EN0000 0001 2102 3357 · GND: (DE129990701 · BNF: (FRcb119028445 (data)