Jean-Marie du Lau d'Alleman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jean-Marie du Lau d'Alleman
arcivescovo della Chiesa cattolica
Mgr Du Lau par Carli.jpg
Bassorilievo raffigurante mons. Lau d'Alleman, opera di François Carli
P1380660 Arles blason archeveque Du Lau rwk.jpg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo metropolita di Arles (1775-1792)
 
Nato30 ottobre 1738 a Biras
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato arcivescovo24 aprile 1775 da papa Pio VI
Consacrato arcivescovo1º ottobre 1775 dall'arcivescovo Jean-François de Chatillard de Montillet-Grenaud
Deceduto2 settembre 1792 (53 anni) a Parigi
 
Beato Jean-Marie du Lau d'Alleman

Arcivescovo e martire

 
Nascita30 ottobre 1738 a Biras
Morte2 settembre 1792 (53 anni) a Parigi
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione17 ottobre 1926 da papa Pio XI
Ricorrenza2 settembre
AttributiBastone pastorale, Palma

Jean-Marie du Lau d'Alleman (Biras, 30 ottobre 1738Parigi, 2 settembre 1792) è stato un arcivescovo cattolico francese ucciso durante il periodo del Terrore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Armand du Lau, signore di La Coste, Savignac e La Roche, e di sua moglie Françoise de Salleton. Suo zio paterno, Jean-Louis du Lau, fu vescovo di Digne.

Jean-Marie si licenziò in teologia all'università di Parigi e fu ammesso nella società reale di Navarra. Fu canonico e tesoriere della cattedrale di Saint-Antonin a Pamiers, vicario generale dell'arcidiocesi di Bordeaux, priore commendatario di Gabillou, in diocesi di Périgueux, e abate commendatario di Ivry, in diocesi di Évreux. Fu consigliere del re nel suo Consiglio di Stato e agente generale del clero.

Nonostante la giovane età, fu nominato arcivescovo di Arles il 2 marzo 1775 da Luigi XVI, confermato il 24 aprile e consacrato il 1º ottobre successivo da Jean-François de Montillet, arcivescovo di Auch.

Fu eletto deputato del clero del siniscalcato di Arles agli stati generali del 1789 e difese i tradizionali privilegi di clero e nobiltà.

Arrestato a Parigi l'11 agosto 1792, fu imprigionato nell'ex convento dei Carmelitani scalzi (Hôtel des Carmes). Fu assassinato dalla folla il 2 settembre successivo insieme con numerosi altri ecclesiastici, tra cui suo cugino e vicario generale Armand de Foucauld de Pontbriand.

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

Papa Pio XI lo proclamò beato il 17 ottobre 1926, insieme con gli altri martiri dei massacri di settembre.

L'elogio dei beati Jean-Marie du Lau, François-Joseph e Pierre-Louis de La Rochefoucauld e dei novantatré compagni massacrati nell'Hôtel des Carmes si legge nel Martirologio romano al 2 settembre.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66575307 · ISNI (EN0000 0000 5434 3878 · LCCN (ENno2005053176 · GND (DE121669300 · BNF (FRcb12524411f (data) · BAV ADV10876025 · CERL cnp00565923