Jean-Joseph Allemand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Jean-Joseph Allemand (Marsiglia, 27 dicembre 1772Marsiglia, 10 aprile 1836) è stato un presbitero francese, fondatore dell'Istituto dell'Opera della Gioventù.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allemand decise di diventare sacerdote in piena rivoluzione francese: studiò clandestinamente e venne ordinato segretamente nel 1798.

Nei primi anni del XIX secolo iniziò a dedicarsi all'apostolato tra i giovani: i primi quattro ragazzi raccolti vennero ospitati in una povera mansarda e nel 1820 ebbe come sede una fattoria alla periferia di Marsiglia. A coronamento della sua esperienza, nel 1821 fondò una congregazione di fratelli laici per la direzione dell'opera.

La congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Joseph-Marie Timon David sorse come ramo clericale dell'opera, ma si sviluppò autonomamente.

Allemand morì nel 1836. Fu un'eminente guida spirituale ma non lasciò scritti di spiritualità.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Philippe de Lignerolles e Jean-Pierre Meynard, Storia della spiritualità cristiana, p. 289, Gribaudi, Milano 2005. ISBN 88-7152-821-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55093435 · ISNI (EN0000 0000 5541 9782 · GND (DE124919979 · BNF (FRcb155155564 (data) · CERL cnp00583365