Jason Reso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jason Reso
Christian in TNA nel settembre 2008.
Christian in TNA nel settembre 2008.
Nome William Jason Reso
Ring name The Canadian Rage
Christian
Christian Cage
Conquistador Dos
The Suicide Blonde
Nazionalità Canada Canada
Nascita Kitchener, Ontario
30 novembre 1973
Residenza Tampa, Florida
Altezza 185 cm
Peso 96 kg
Allenatore Ron Hutchinson
Dory Funk, Jr.
Tom Prichard
Debutto giugno 1995
Federazione WWE
Progetto Wrestling

William Jason "Jay" Reso (Kitchener, 30 novembre 1973) è un wrestler e attore canadese. Attualmente è sotto contratto con la WWE dove lotta con il ring name Christian.

Reso è stato allenato dagli ex wrestler professionisti Ron Hutchinson, Dory Funk, Jr. e Tom Prichard, e fece il suo debutto nel wrestling nel giugno 1995. Reso lottò in promozioni indipendenti canadesi all'inizio della sua carriera. Durante la sua permanenza in queste promozioni, ha lottato sia in singolo che in tag team con Edge, il suo fratello nella storyline. Nel 1998, Reso firmato un contratto di sviluppo con la WWF e ha cominciato a lottare per la compagnia l'anno successivo. Dopo aver firmato con la WWF, Reso ha fatto il suo debutto e conquistò il suo primo titolo con la compagnia, il WWF Light Heavyweight Championship. Lui e Edge sono andati a vincere il WWF Tag Team Championship in sette occasioni diverse. Durante questo tempo, hanno acquisito notorietà nella divisione tag team, in parte a causa della loro partecipazione in Tables, Ladders and Chairs matches. Nel 2001 il gruppo si separò e Reso ha firmato con la Total Nonstop Action Wrestling (TNA) nel 2005.

Dopo il suo passaggio alla TNA, ha vinto il suo primo di sei titoli del mondo, l'NWA World Heavyweight Championship, nel febbraio 2006. Ha riconquistato il titolo nel gennaio 2007 e ha stabilito la sua coalizione, che si sciolse un anno dopo. Reso ha lasciato TNA nel tardo 2008 e ha ri-firmato con la WWE. Nell'aprile 2009, Reso ha vinto il suo primo titolo del mondo in WWE, l'ECW Championship, che avrebbe vinto di nuovo quel luglio. Egli divenne il più lungo ECW Champion in epoca WWE e poi è andato a SmackDown a conquistare il World Heavyweight Championship nel maggio 2011, e di nuovo nel luglio dello stesso anno.

Nel complesso, Reso ha vinto 22 titoli totali in WWE e TNA, che comprendono l'essere un sei volte campione del mondo (due volte NWA World Heavyweight Champion, due volte ECW Champion e due volte World Heavyweight Champion), così come un una volta WWF Light Heavyweight Champion, una volta WWF Hardcore Champion, una volta WWF European Champion, quattro volte WWF/E Intercontinental Championship e un nove volte World Tag Team Champion. Oltre a questi riconoscimenti, Reso è il ventitreesimo Triple Crown Champion e l'undicesimo Grand Slam Champion nella storia della WWE.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Frequenta l' Humber College di Toronto. Nel 1994 si iscrive alla Sully's Gym e si dedica al wrestling. Allenato da Ron Hutchinson, combatte il suo primo match (con lo pseudonimo Canadian Rage) il 7 giugno 1995 affrontando Zakk Wylde.

Nel 1997 entra a far parte della stable Thug Life, insieme a Joe Legend, Bloody Bill Skullion, Rhyno e il suo grande amico d'infanzia Sexton Hardcastle. Con quest'ultimo forma un Tag Team che farà la storia del wrestling, scegliendo come nome dapprima "High Impact", poi "The Suicide Blondes" ed infine il semplice "Edge and Christian" con il quale sono diventati leggende. Ha anche fatto coppia con Judd the Studd combattendo in deverse promotions e vincendo anche qualche titolo. Tutto questo fino all'agosto del 1998, mese in cui Christian firma per la World Wrestling Federation (WWF).

World Wrestling Federation / Entertainment[modifica | modifica sorgente]

The Brood; Edge e Christian (1998–2001)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Brood (wrestling).
Christian (sinistra) con Edge nel loro abbigliamento del Brood, che loro usavano with simboli gotici.

Il debutto avviene col nome di "Christian", nella parte del gemello di Edge. La sua prima apparizione televisiva in WWF avviene il 27 settembre 1998 a In Your House: Breakdown, distraendo Edge durante il suo match contro Owen Hart.

Riesce subito a conquistare il Lightweight Title, addirittura nel suo match di debutto, ma è nella categoria tag che dà il meglio di sé. Insieme ad Edge entra nella stable di Gangrel, The Brood, alleandosi con The Undertaker nel pieno del periodo Ministry of Darkness di quest'ultimo. Poco dopo però i Brood usciranno dalla stable di Undertaker a causa di attriti fra il becchino e Christian.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Edge e Christian.
Christian firma autografi nel 1999.

Nell'arco di un anno, la carriera di Edge e Christian diventa sempre più rosea: il tutto accade durante un Ladder match a No Mercy 1999 contro gli Hardy Boyz. Nonostante la sconfitta, i due canadesi saranno acclamati dal pubblico. Passano quindi da "vampiri cattivi" a "surfisti buoni", diventando idoli delle folle grazie al loro stile di lotta e alla loro modalità di ingresso: i due infatti passano direttamente tra la folla, diversamente da quanto fanno gli altri wrestler. Inoltre, diventano famosi per la loro "5 seconds pose", stando fermi sul ring per 5 secondi per permettere agli spettatori di fare foto.

Christian (destra) e Edge a King of the Ring 2000 eseguendo una posa da cinque secondi.

Si alleano con Kurt Angle e Rhino formando il Team R-E-C-K (Rhino - Edge - Christian - Kurt) ed arrivano a conquistare il titolo di coppia in più occasioni, dando il meglio di sé anche in due spettacolari TLC match (Table Ladders Chairs match, match con tavoli, scale e sedie). Inoltre i due vinceranno i World Tag Team Titles in più occasioni diventando una delle coppie più affermate nel mondo del wrestling.

I problemi però vengono gradualmente a galla. Le frizioni tra Edge e Christian sono sempre più forti: tutto inizia col torneo King of the Ring, a cui partecipano sia Edge sia Christian. Entrambi arrivano alle semifinali, ma mentre Christian viene eliminato contro Kurt Angle, Edge vince sia la semifinale contro Rhyno sia la finale contro Angle, diventando il King of the Ring 2001.

Nel frattempo inizia l'Invasion, ossia l'invasione dei wrestler WCW e ECW nella WWF. Edge & Christian iniziano quindi una faida con Mike Awesome e Lance Storm, coppia della WCW. Le due coppie s’incontrano a WWF InVasion e a vincere sono i due della WWF.

A SummerSlam intanto Edge conquista un nuovo titolo da singolo, ossia il WWF Intercontinental Championship vinto contro Lance Storm. Da allora inizia un periodo di crisi per Christian, che mentre subisce una serie di sconfitte, inizia ad essere geloso dei continui successi di Edge.

Christian sfida quindi The Rock per il WCW Championship, in modo che nessuno dei due canadesi rimanga senza cintura. Christian però perde il match mentre nella stessa serata Edge conserva il titolo intercontinentale sconfiggendo Lance Storm. Dopo il match Storm tenta di attaccare Edge con una sedia, ma Christian interviene per salvare Edge; i due si abbracciano ma immediatamente Christian colpisce Edge con una sediata, per poi continuare l'assalto con il trofeo King of the Ring: è la fine di una coppia storica e l'inizio di una faida per il titolo intercontinentale.

Il primo match fra i due si svolge a Unforgiven, dove Christian trionfa in modo sporco, vincendo per la prima volta il titolo intercontinentale. Solo il mese dopo avviene la rivincita, questa volta in un Ladder match, ed è Edge a trionfare riconquistando il titolo intercontinentale e chiudendo la faida a suo favore.

Regni titolati (2002–2004)[modifica | modifica sorgente]

Christian nel 2002 come World Tag Team Champion accanto a Lance Storm.

Superato lo "scoglio" Edge, Christian combatte match poco interessanti e a sfidare personalità di secondo piano. Dopo una serie di sconfitte, Christian annuncia il suo ritiro dalla WWF. Allora Diamond Dallas Page tentò di fargli cambiare idea, riuscendoci, per poi adottare Christian come suo protetto. Casualmente i due si affronteranno sul ring per il European Championship a WrestleMania X8, ma Christian sarà sconfitto un'altra volta in un match che sancirà la fine dell'alleanza fra DDP e Christian.

Inizia la collaborazione con Test e Lance Storm, con i tre canadesi che creano la stable degli UnAmericans. In coppia con Storm riesce a rivincere anche i titoli di coppia, ma quando i due canadesi li perderanno nascerà una crisi nel gruppo che porterà al suo scioglimento. Inizia poi una stretta collaborazione tra Chris Jericho e Christian, che li porterà anche alla conquista del titolo di coppia in una occasione.

Un'altra svolta avviene con il passaggio (via Roster Draft) di The Rock da Smackdown! a Raw: al suo arrivo nello "show rosso" Rock fa i compliementi a Christian, dicendogli che è il suo nuovo wrestler preferito nella federazione. Christian impazzisce di gioia ed inizia ad imitare The Rock ogni volta che può, nelle movenze, nelle frasi, nei comportamenti. È in questo periodo infatti che inizia a chiamare i fans The Peeps (per rispondere al The People di The Rock), ad utilizzare la classica posa di The Rock dopo ogni vittoria e ad autoproclamarsi il nuovo "People's Champion".

La svolta lo porterà alla vittoria del suo secondo Intercontinental Championship, vincendo una speciale Battle Royal a nove uomini a Judgment Day con in palio il titolo vacante. Intanto The Rock si infastidisce e durante un Highlight Reel, lo "show nello show" di Chris Jericho, lo fa presente a Christian, che per tutta risposta lo attacca grazie all'aiuto di Jericho. Arriverà Booker T a salvare il vero "People's Champ".

Verso la fine del 2003, Jericho e Christian iniziano a frequentare rispettivamente le divas Trish Stratus e Lita (face, buone) per una scommessa, vince chi per primo riesce ad andare a letto con l'altra. Il vincitore avrebbe ricevuto un dollaro canadese. Ma le ragazze scoprono l'imbroglio; da qui sboccherà una faida tra i quattro,che porterà ad un Mixed Tag Team match ad Armageddon. I due canadesi riusciranno a portare la vittoria a casa. Christian e Lita si dividono, mentre per Jericho iniziano delle vere e proprie pene d'amore che lo portano ad allontanarsi dal suo amico Christian per conquistare di nuovo Trish. Ciò non va giù a Christian, i due si affrontano a WrestleMania XX. Durante il match, colpo di scena: Trish tradisce Jericho e si schiera con l'altro canadese; i due (insieme anche alla nuova "guardia del corpo" di Christian, Tyson Tomko) saranno chiamati dal pubblico "Tristian".

Capitan Charisma (2004–2005)[modifica | modifica sorgente]

Finita la storia con Trish, da vita ad un nuovo personaggio, nato "per colpa di Jericho" che, in una serata in cui era stato nominato "General Manager per una notte" obbliga Christian a scontrarsi mascherato da supereroe dei fumetti. Prende vita Captain Charisma (Capitan Carisma), pseudonimo con cui è conosciuto da questo momento fino alla fine del suo stint nella WWE. In questo momento i fan di Christian escono allo scoperto: è stato un "cattivo" per gran parte della sua carriera, ma ha sempre raccolto ampi consensi ed ora il pubblico (la "Peepulation" o "Christian Coalition" come li definiva Christian) è felice di sostenerlo. Christian adotterà una nuova musica d’entrata, ossia una versione modificata di "Just Close Your Eyes" della banda rock dei Waterproof Blonde.

Alla Royal Rumble 2005, Christian incontra John Cena e dichiara che è un rapper migliore di Cena. Nei mesi successivi Christian inizia a fare promo in cui denuncia Cena di essere un 'poser'. Durante questi promo Christian viene sempre più acclamato dal pubblico e la popolarità di Christian sembra portare il canadese ad una svolta nella sua carriera. Intanto Cena arriva al roster di RAW da SmackDown! e Christian potrà finalmente affrontarlo sul ring in un Triple Threat Match tra lui, Cena e Jericho a Vengeance 2005, dove però vincerà Cena.

Dopo un promo in cui Christian annuncia la sua speranza di passare nel roster di SmackDown!, il canadese passerà casualmente nel roster blu il 30 giugno, partecipando subito ad un match a sei per il nuovo SmackDown! Championship, senza riuscirci. A SmackDown! otterrà uno spazio per le interviste chiamato "The Peep Show."

Nello sconcerto generale, il 31 ottobre 2005 Christian lascia la WWE, non trovando l'accordo sui termini del contratto, seguendo l'esempio dell'amico Jericho che pochi mesi prima si era allontanato dalla federazione. Christian apparirà comunque a Taboo Tuesday 2005 dove era stata preannunciata la sua comparsa.

Total Nonstop Action Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Instant Classic (2005–2006)[modifica | modifica sorgente]

Reso, con "Coach" Scott D'Amore, durante il suo debutto al evento in pay-per-view Genesis nel novembre 2005.

Arriva alla Total Nonstop Action Wrestling (TNA) il 13 novembre 2005 a Genesis come Christian Cage, il suo ring name nella federazione di Orlando.

Il suo debutto ad iMPACT! avviene il 19 novembre dove Christian ha dei diverbi con "The Alpha Male" Monty Brown. I due si sfideranno a Turning Point dove vincerà Christian, che per stipulazione otterrà un match per il NWA World Heavyweight Championship. Prima del match per il titolo mondiale per Christian è in programma una sfida in coppia: insieme a Sting affronterà Monty Brown e Jeff Jarrett.

Finalmente arriva il momento del match per il NWA Title, il 12 febbraio 2006 a Against All Odds, dove strappa il titolo a Jeff Jarrett.

Inizia poi una faida con Abyss, a seguito di un video che mostra Abyss e il suo manager James Mitchell entrare nella casa di Christian. I due si affrontano inizialmente a Lockdown dove Christian conserva la sua cintura, ma dopo il match Abyss lo attacca con essa. La sfida finale fra i due avviene a Sacrifice, dove Christian riesce a battere un’altra volta Abyss in un Full Metal Mayhem, una semplice variazione del TLC Match di cui Christian è stato molte volte protagonista.

Il suo regno titolato è durato fino a Slammiversary dove durante il King of the Mountain Match nel quale erano impegnati anche Abyss, Sting, Jeff Jarrett e Ron Killings, perde il titolo in favore proprio di Jarrett, contro cui l'aveva conquistato, dopo l'ennesimo Screwjob dell'arbitro Earl Hebner.

Varie faide (2006–2007)[modifica | modifica sorgente]

Reso a un evento dal vivo TNA nel 2007.

A TNA Hard Justice 2006 avviene l'inaspettato turn heel di Christian, che attacca Sting durante il suo match contro Jeff Jarrett. Dopo questo avvenimento, Christian avrà un diverbio con Rhino, con l'inizio di una nuova faida per il canadese.

Durante il pay per view Final Resolution 2007 Christian combatte in un match a tre contro Sting e Abyss. Grazie all'aiuto dell'alleato Tyson Tomko riesce a vincere il match e a conquistare il titolo NWA World Heavyweight per la seconda volta.

Dopo aver vinto per la seconda volta l'NWA Championship, Christian lo difende con successo dall'assalto di Kurt Angle nel corso del pay-per-view Against All Odds; ad aiutare Christian nell'impresa ci sono Tomko e Scott Steiner, mentre il solo Samoa Joe all'angolo di Angle non basta all'eroe olimpico per portare a casa la vittoria. Il samoano conquista una title shot in un Gauntlet Match e sfida Christian ad un match a Destination X. Ma è ancora una volta il canadese ad avere la meglio, ribaltando la manovra finale dell'avversario con un roll-up ed aggrappandosi alle corde.

Il 13 maggio 2007, Cage è stato privato dell'NWA World Heavyweight Championship dal direttore esecutivo della NWA Robert K. Trobich, in concomitanza con la fine del rapporto di collaborazione tra la NWA e la TNA. Ciò nonostante, a Sacrifice, Cage ha combattuto e perso un Three Way match per il World Heavyweight Championship al quale hanno partecipato anche Sting e Kurt Angle, vinto da quest'ultimo. Il regno di Angle non è quindi riconosciuto dalla NWA, che indica come ultimo campione Cage.

Christian's Coailation e abbandono (2007–2008)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Christian Coalition.
Reso (destra) e Tomko (sinistra) si riuniscono in TNA, nella Christian's Coalition.

A Slammiversary 2007 partecipa al King of the Mountain match valido per il TNA World Heavyweight Championship, ma non riesce a vincere per colpa di Chris Harris che lo colpisce con una Spear dalla scala; Cage inizia un feud con Harris che sfocia in un match a Victory Road 2007 vinto dal canadese grazie all'interferenza di Dustin Rhodes.

Reso come "Christian Cage" fa il suo ingresso nel ring.

Cage, avvalendosi dell'aiuto degli alleati Tomko e A.J. Styles, riaccende la rivalità con Abyss, aiutato da Sting e dal neo arrivato Andrew Martin. La rivalità culmina in un Six Sides Of Steel Match ad Hard Justice 2007 vinto dal team di Abyss.

Reso nel settembre 2008 a un evento dal vivo TNA.

Dopo Hard Justice Christian intraprende una faida con Samoa Joe; per mano di quest'ultimo Cage subisce la prima sconfitta nella TNA. Christian si riscatta una settimana dopo ad Impact!, sconfiggendo Joe in un match di qualificazione per il Fight Fot The Right Tournament, competizione dove Christian arriva sino in finale salvo poi perdere contro Kaz in un Ladder Match a Genesis 2007.

Cage si allea quindi con Robert Roode e insieme a lui affronta Kaz e il nuovo acquisto della TNA Booker T; il match è vinto da questi ultimi.

Le cose sembrano andar sempre peggio per Cage: viene abbandonato da A.J. Styles e Tomko che gli preferiscono Kurt Angle e viene tradito anche da Roode, schieratosi anch'egli con l'eroe olimpico. Cage intraprende quindi un feud contro Angle con in ballo il World Heavyweight Championship. I due si affrontano a Final Resolution 2007 in un incontro vinto da Angle grazie al tradimento definitivo di Styles nei confronti di Christian. Ad Against All Odds 2007 Cage perde anche la rivincita a causa del tradimento compiuto da Tomko.

Christian, ormai da tempo in bilico fra heel e face, passa definitivamente dalla parte dei face alleandosi con Samoa Joe e con Kevin Nash. Insieme, il trio affronta l'Angle Alliance, team composto proprio da Angle, Styles e Tomko, a Destination X; il match è vinto dal trio Joe, Nash, Cage.

Nel mese di novembre del 2008 scompare dalle scene TNA, causa infortunio, molto probabilmente dettato del mancato rinnovo del contratto con la compagnia di Dixie Carter.

Il contratto in effetti scade il 31 dicembre senza che venga data nota di rinnovo. Il wrestler è, dal 1º gennaio 2009, libero di trattare con altre compagnie.

One Night Only (2012)[modifica | modifica sorgente]

Appare il 10 giugno 2012 anche ad un evento della TNA, Slammiversary, dato che la TNA aveva permesso a una delle sue superstar, Ric Flair, di essere presente alla WWE Hall of Fame. È proprio Christian, con la sua vecchia theme della TNA e il suo vecchio Ring Name della TNA (ovvero Christian Cage), ad annunciare il miglior momento negli ultimi 10 anni della TNA, ovvero il ritorno di Sting nel 2006.

Ritorno alla WWE[modifica | modifica sorgente]

ECW Champion (2009–2010)[modifica | modifica sorgente]

Reso a un evento dal vivo WWE durante la sua seconda esperienza con la compagnia.

Il 10 febbraio 2009, Christian fa il suo ritorno nella WWE debuttando nel roster ECW. Christian mostra subito interesse per l'ECW Championship di Jack Swagger e la stessa sera, nel main event, sconfigge proprio Swagger grazie all'aiuto di Finlay, in un match non valido per la cintura. In un incontro titolato disputato poche settimane dopo non riesce a strappare il titolo dalla vita del campione. A Wrestlemania XXV combatte nel Money In The Bank senza riuscire però a recuperare la valigetta.

Il canadese si concentra così sull'Elimination Chase, un torneo per decretare il nuovo sfidante di Jack Swagger. I partecipanti erano Finlay, Tommy Dreamer, Mark Henry e lo stesso Christian, che si aggiudicò il torneo battendo in finale Finlay. A Backlash 2009 sconfiggendo Jack Swagger conquista per la prima volta l'ECW Championship. A Judgment Day sconfigge Swagger nel rematch. Perde il titolo ad Extreme rules in un Hardcore Rules Match, che vede coinvolti Jack Swagger e Tommy Dreamer, che si aggiudica incontro e titolo.

A The Bash viene inserito in uno Scramble Match ma a spuntarla è ancora Dreamer. Battendo Vladimir Kozlov si aggiudica un'altra opportunità per conquistare il titolo di Tommy Dreamer al PPV Night of Champions. Durante l'evento Christian riesce a sconfiggere Tommy Dreamer conquistando per la seconda volta nella sua carriera il titolo ECW.

Mantiene il titolo a SummerSlam sconfiggendo William Regal in otto secondi e nel PPV seguente, Breaking Point, sconfigge di nuovo William Regal conservando il titolo ECW. Nei mesi di settembre, ottobre e novembre difende il titolo con successo contro Zack Ryder, Yoshi Tatsu e batte per la terza volta William Regal. Alle Survivor Series nel team capitanato da Kofi Kingston Christian elimina i due membri della Legacy Cody Rhodes e Ted DiBiase prima di essere eliminato da Randy Orton, il Team Kingston alla fine si aggiudicherà l'incontro. A TLC Christian ha sconfitto Shelton Benjamin in un Ladder Match conservando l'ECW Championship. Alla Royal Rumble Christian conserva ancora il titolo ECW contro Ezekiel Jackson. Nell'ultima edizione dell'ECW perde il titolo ECW in un Extreme Rules contro Ezekiel Jackson.

Varie faide e World Heavyweight Champion (2010–2011)[modifica | modifica sorgente]

Reso a house show di Raw house show nell'aprile 2010.

Dopo una breve esperienza a ECW, Christian passa nel roster di SmackDown durante la Draft del 2010 con la vittoria di Jack Swagger ai danni di John Morrison. Nella puntata di Smackdown del 7 maggio sconfigge Cody Rhodes qualificandosi per la finale del torneo per l'Intercontinental Championship, dove viene però sconfitto da Kofi Kingston. Si qualifica per il Money in the Bank Match, dove arriva vicino a staccare la valigetta, ma non vi riesce e a vincere è Kane. Nel settembre 2010 si è gravemente infortunato procurandosi uno strappo al pettorale, per il quale ha dovuto subire anche un intervento. Secondo le storyline l'infortunio è stato procurato da un assalto di Alberto Del Rio con l'aiuto di Ricardo Rodriguez.

Christian fa il suo ritorno in WWE ad Elimination Chamber 2011, aiutando Edge a fine match appena attaccato da Alberto Del Rio; ripeterà il gesto anche nella puntata di SmackDown del 4 marzo 2011. Fa il suo ingresso nella puntata di Raw del 7 marzo, dove combatte e vince contro il rookie di Alberto Del Rio, Brodus Clay. L'11 marzo, Edge & Christian riformano il loro storico team per affrontare e sconfiggere Alberto Del Rio e Brodus Clay. Nella puntata di SmackDown del 18 marzo, sconfigge Alberto Del Rio in uno Steel Cage match. Nella puntata del 25 marzo affronta ancora una volta Alberto Del Rio riuscendo a vincere. A Raw prima di WrestleMania 27, ribadisce la vittoria su Del Rio e Clay, in un tag team match in coppia con Edge. Nella puntata di SmackDown dell'8 aprile, perde il match valido per lo status di 1st contender al World Heavyweight Championship contro Alberto Del Rio. Col ritiro di Edge, partecipa e vince una battle royal di 20 uomini valida per il first contender al World Heavyweight Championship. Christian affronterà Alberto Del Rio per il World Heavyweight Championship nel PPV WWE Extreme Rules.

A Extreme Rules Christian vince il Ladder Match contro Alberto Del Rio, conquistando il World Heavyweight Championship grazie all'aiuto di Edge che lo salva dall'intervento di Brodus Clay così diventa un Triple Crown Champion e Grand Slam Champion. Nella puntata di SmackDown, registrata il 3 maggio e andata in onda il 5, perde il titolo contro Randy Orton dopo un match molto combattuto.

Nella puntata di SmackDown del 13 maggio, rivela che non è arrabbiato per aver perso il titolo e combatte in coppia con Orton sconfiggendo nel main event la coppia formata da Mark Henry & Sheamus. Il 17 maggio, a SmackDown, sconfigge anche Sheamus in singolo. A Over the Limit, non riesce a strappare il World Heavyweight Championship dalle mani di Randy Orton. Nella puntata di SmackDown successiva, perde anche il Triple Treath Match che eleggeva il primo sfidante al titolo in favore di Sheamus. Dopo aver battuto Mark Henry nella puntata del 3 giugno, viene nominato special referee dell'incontro tra Sheamus e Randy Orton valido per il World Heavyweight Championship. Christian, alla fine del match vinto da The Viper, compie un improvviso Turn Heel, colpendo Randy Orton alla fronte con la cintura, lasciando poi l'arena con quest'ultima. Nella puntata seguente ovvero il 10 giugno conferma di non amare più la sua ciurma (i Peeps) e nel Main Event esegue un'interferenza ai danni del suo rivale Randy Orton colpendolo nuovamente con la cintura favorendo così la vittoria a Sheamus. Nel suo primo match da Heel da quando ha fatto il suo ritorno in WWE, perde contro Rey Mysterio per squalifica. Dopo aver battuto Sheamus, Christian perde nuovamente da Orton a Capitol Punishment rimanendo ancora una volta senza la cintura. Nella puntata di Raw post PPV, perde un 6-man Elimination Tag Team Match insieme a The Miz e R-Truth contro Alex Riley, John Cena e Randy Orton. Nella puntata del 24 giugno, perde anche per squalifica contro Kane, ma la stessa sera si riscatta battendo Kane e Randy Orton in coppia con Mark Henry. Nella puntata di SmackDown del 31 luglio, sconfigge Sin Cara, infliggendo al messicano la sua prima sconfitta in WWE.

Durante la stessa puntata, avviene la firma del contratto per il match a Money in the Bank per il World Heavyweight Championship detenuto da Randy Orton. A Money in the Bank, conquista il World Heavyweight Championship, nonostante Christian avesse vinto il match per squalifica, ma la stipulazione prevedeva il passaggio di titolo anche in questo modo. Nella puntata di SmackDown post pay-per-view, sconfigge Ezekiel Jackson e la settimana successiva, anche John Morrison. Nello SmackDown del 29 luglio interrompe il discorso del nuovo capo WWE Triple H, che ufficializza per SummerSlam un No Holds Barred Match fra lui e Randy Orton per il World Heavyweight Championship. A Summerslam, Christian perde il World Heavyweight Title a favore di Randy Orton, dopo aver subito dure critiche da parte dell'amico Edge. A SmackDown successivo, batte Daniel Bryan. Nella puntata di Super Smackdown del 30 agosto, perde uno Steel Cage Match contro Randy Orton per il World Title, deciso la settimana prima da Bret Hart. Nella puntata di Raw del 5 settembre, Christian partecipa ad un 8-Man Elimination Tag Team Match in squadra con Wade Barrett, Dolph Ziggler e Jack Swagger contro John Cena, Alex Riley, John Morrison e Sheamus. Durante il match, Christian schiaffeggia Sheamus, provocandolo e portando entrambi ad un conteggio di dieci fuori dal ring, iniziando una faida fra i due. Settimana seguente, a SmackDown, Christian fa coppia con Wade Barrett, venendo battuto da Sheamus e Justin Gabriel. Nella puntata di Raw del 20 settembre, Christian, David Otunga, Michael McGillicutty e Wade Barrett perdono contro Evan Bourne, Justin Gabriel, Sheamus e Kofi Kingston. Nel main event della puntata del 23 settembre di SmackDown perde un Lumberjack Match valido per il World Heavyweight Championship contro Mark Henry. Nella puntata di Raw del 27 settembre, perde per squalifica contro John Cena e la stessa settimana, a SmackDown, affronta Randy Orton in un match finito in Double Count Out. A Hell in a Cell perde contro Sheamus. Nella puntata di Raw successiva, compete nel super Main Event a 12 uomini dove, Christian, Alberto Del Rio, Cody Rhodes, David Otunga, Jack Swagger e Dolph Ziggler perdono contro CM Punk, Evan Bourne, Kofi Kingston, John Cena, Mason Ryan e Sheamus. Nella puntata di SmackDown del 7 ottobre, Christian e Cody Rhodes perdono contro Randy Orton e Sheamus, ma la settimana seguente, vince contro John Morrison. Il 14 ottobre, partecipa alla Battle Royal decretante il primo sfidante al titolo che viene vinta da Orton. Settimana seguente, Christian, Cody Rhodes e Mark Henry sconfiggono Orton, Sheamus e John Morrison in un 6-man tag team match. In house show, si infortuna, dovendo così saltare il PPV Survivor Series. Durante la puntata Raw del 14 novembre, Vickie Guerrero annuncia che Christian ha subito un grave infortunio al collo che lo terrà fermo dal ring per un po' di mesi.

Fa la sua comparsa nella puntata del 18 novembre di SmackDown dove rivolge critiche a Long per averlo fatto lottare nonostante l'infortunio, dopodiché insulta il pubblico ritenendo di averlo mancato di rispetto nonostante sia infortunato.

Infortuni e rincorsa a vari titoli (2012–2014)[modifica | modifica sorgente]

Christian come Intercontinental Champion.

La WWE annuncia che sarà proprio Christian a introdurre il suo grande amico Edge nella Hall of Fame classe 2012. Al pay-per-view Elimination Chamber si tiene un siparietto sul ring nel quale intervengono Christian, Mark Henry, e Alberto Del Rio, che chiedono la nomina di Laurinaitis come General Manager di Raw e Smackdown. Ritornerà nella puntata del 16 marzo per ospitare il Peep Show con ospiti i GM di Raw e Smackdown. Durante il suo Peep Show, annuncia che farà parte del team di John Laurinaitis a WrestleMania XXVIII. Il 26 marzo, a Raw avrebbe dovuto combattere un match contro CM Punk, ma dopo aver attaccato il campione alle spalle, grazie ad una distrazione di Chris Jericho, Punk reagisce e colpisce Captain Charisma con così tanta violenza da riaggravare il suo infortunio al collo e non permettergli di lottare a WrestleMania (kayfabe). Nella cerimonia della Hall of Fame, Christian introduce il suo migliore amico Edge.

Ritorna a sorpresa ad Over the Limit, presentandosi come face e vincendo la Battle Royal che avrebbe decretato il primo sfidante per uno tra il titolo Intercontinentale o degli Stati Uniti. Christian vince la stipulazione e mostra di voler sfidare Santino Marella per il titolo degli Stati Uniti, ma nel backstage ascolta Cody Rhodes dire che se avesse scelto lui, lo avrebbe battuto. Christian quindi cambia idea, confermando il turn face e riesce a sconffigger Rhodes, conquistando per la quarta volta in carriera il titolo Intercontinentale. Nella puntata di Raw dell'11 giugno prende parte ad un Fatal-Four Way match contro Dolph Ziggler, Jack Swagger e The Great Khali per decretare il Number One Contender al WWE World Heavyweight Championship contro Sheamus a No Way Out, ma viene sconfitto. A No Way Out sconfigge Cody Rhodes e mantiene il titolo intercontinentale. Settimana seguente, Christian e Santino Marella sconfiggono Cody Rhodes e David Otunga in un match di coppia, qualificandosi per lo SmackDown Money in the Bank Ladder Match. Nella puntata di Smackdown's Great American Bash del 6 luglio viene sconfitto da Cody Rhodes in un match valido per un posto per lo Smackdown Money in the Bank Ladder Match, già ottenuto da Christian la settimana precedente. Durante la stessa puntata partecipa ad una Battle Royal a 20 uomini per decretare chi sarà il GM di Smackdown la settimana successiva, che viene vinta da Zack Ryder, mentre Christian viene eliminato da Big Show. A Money in the Bank non riesce a conquistare l'ambiziosa valigetta la quale è stata vinta da Dolph Ziggler. Nella puntata di Raw del 16 luglio, post-Money in the Bank, la WWE effettua un sondaggio al WWE Universe nella quale dovranno scegliere quale campione dovrà difendere la cintura a Raw 1000 della prossima settimana e la scelta è ricaduta proprio su Christian che dunque dovrà difendere il titolo intercontinentale contro un avversario misterioso. L'avversario di Christian si rivela essere The Miz, che lo batte diventando quindi il nuovo campione intercontinentale Cerca poi di riconquistare il titolo nella puntata di Smackdown di tre giorni dopo, ma perse nuovamente. A Smackdown del 10 agosto, infligge la prima sconfitta ad Antonio Cesaro. Nella puntata di Raw del 12 agosto, Christian viene sconfitto da Damien Sandow; negli show successivi non lo si vede più apparire e grazie ad un segmento sul titantron a SmackDown si scopre che ha subito un nuovo infortunio.

Dopo 10 mesi di assenza, Christian effettua il suo ritorno sul ring nella puntata di Raw del 17 giugno 2013, sconfiggendo Wade Barrett. Il 21 giugno, a Smackdown, batte Drew McIntyre. Poco dopo, durante il promo sul suo ritorno, viene attaccato dallo Shield. A Raw, Christian vince contro Damien Sandow e Cody Rhodes insieme a Sheamus, poco dopo sempre a raw viene inserito nella lista dei partecipanti al Money In The Bank insieme a Sheamus, Daniel Bryan, Randy Orton, Kane, CM Punk e il rientrante Rob Van Dam non riuscendo però a vincere. A Smackdown del 27 giugno, Christian con i The Usos, batterà il The Shield schierando Dean Ambrose. Nella puntata di Raw del primo luglio, insieme agli Usos, concede la rivincita al trio non riuscendo a vincere. Il 3 luglio a Man Event Christian batterà con Damien Sandow. Nei successivi due match ottiene delle ottime prestazioni nonostante non riesca ad ottenere la vittoria sia contro Randy Orton (che vincerà la settimana dopo il Money in the Bank) e in seguito contro Kane e Daniel Bryan. Ritroverà nuovamente la vittoria nel raw post-PPV contro Damien Sandow che il giorno prima era uscito vincente dal Money in the bank di SmackDown. Nella puntata di Main Event del 17 luglio 2013 sconfigge anche Fandango. Nella puntata di Raw del 22 luglio 2013 sconfigge Titus O'Neil per schienamento. Nella puntata di SmackDown del 26 luglio batte Jack Swagger e viene indicato tra i possibili sfidanti, WWE SummerSlam 2013 per il WWE World Heavyweight Championship detenuto attualmente da Alberto Del Rio, che decidera il nome del suo avversario nella puntata di Friday Night SmackDown del 2 agosto. Nella puntata di Monday Night Raw del 29 luglio Christian sconfigge il World Heavyweight Champion Alberto del Rio. Durante la puntata di SmackDown del 2 agosto la General Manager Vickie Guerrero, annuncia che nel main event della serata Rob Van Dam, Christian e Randy Orton si affronteranno in un match a tre con in palio lo status di primo sfidante al World Heavyweight Championship per SummerSlam. A vincere sarà Christian, che viene successivamente attaccato dal campione Alberto Del Rio.[1] A Raw Christian batte facilmente Heath Slater. A SummerSlam non riesce a conquistare il World Heavyweight Championship venendo sconfitto per sottomissione dal Campione dei pesi massimi. Nella puntata di Friday Night SmackDown del 23 agosto Alberto Del Rio batte nuovamente Christian che nel post match favorisce l'intervento di Rob Van Dam attaccando alle spalle il campione. Nella puntata di Raw del 26 agosto perde dopo un'ottima prestazione contro il WWE Champion Randy Orton.

Christian è tornato ed è apparso al 2013 Slammy Awards, dove ha presentato un premio ed è apparso in un segmento che coinvolgeva John Cena e Randy Orton.

Turn Heel (2014–presente)[modifica | modifica sorgente]

Christian è tornato nella puntata di SmackDown del 31 gennaio 2014 sconfiggendo Jack Swagger in una match di qualificazione per l'Elimination Chamber match per il WWE World Heavyweight Championship.

Nella puntata di Raw del 17 febbraio, Christian ha attaccato alle spalle Daniel Bryan mentre questi era distratto da Kane. Il 23 febbraio a Elimination Chamber, non riesce a vincere il WWE World Heavyweight Championship; entrato col numero 4, è stato eliminato da Daniel Bryan. Nella puntata di Raw del 10 marzo Christian viene sconfitto da Sheamus in un Memphis Street Fight Match. Nella puntata di Raw del 24 marzo Christian sconfigge Alberto Del Rio, Sheamus e Dolph Ziggler in un Fatal 4-Way Match diventando il nuovo contendente numero uno all'Intercontinental Championship detenuto da Big E.[2] Tuttavia la title shot non è stata mai sfruttata, in quanto il lottatore canadese è stato vittima di un infortunio.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Jason è sposato dal 2001 con una donna tedesca, Denise Harttman. Sul sito ufficiale della WWE, durante un'intervista, ha dichiarato di essere diventato padre di una bambina.

Nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Christian imposta la sua Killswitch su the Miz.
Christian esegue un Frog Splash su Kurt Angle.
Christian soffoca Randy Orton contro le corde del ring.
Mosse finali[modifica | modifica sorgente]
Mosse caratteristiche[modifica | modifica sorgente]
Manager[modifica | modifica sorgente]
Musiche d'ingresso[modifica | modifica sorgente]
  • "Blood" di Jim Johnston (WWF; 26 ottobre 1998–12 luglio 1999; usata come parte del Brood)
  • "Blood Brother" di Jim Johnston (WWF; 23 dicembre 1999-6 febbraio 2000)
  • "On The Edge" di Jim Johnston
  • "At Last" di Jim Johnston (WWF/E; 21 ottobre 2001–giugno 2003)
  • "We Salute" di Jim Johnston
  • "My Peeps" di Jim Johnston (WWE; giugno 2003–novembre 2004)
  • "Just Close Your Eyes" dei Waterproof Blonde (WWE; 14 novembre 2004–4 novembre 2005)
  • "Take Over" di Dale Oliver (TNA / ROH; 13 novembre 2005–13 novembre 2008, 10 giugno 2012)
  • "Just Close Your Eyes" dei Story of the Year (WWE; 10 febbraio 2009–presente)
Soprannomi[modifica | modifica sorgente]
  • "Creepy Little Bastard (CLB)"
  • "The New People's Champion"
  • "Captain Charisma"
  • "The Champ"
  • "The Instant Classic"
  • "The Livewire"
  • "The Showstealer"
Fazioni[modifica | modifica sorgente]
  • Settembre 1998 - ottobre 1999: Heel
  • Ottobre 1999 - agosto 2001: Face
  • Agosto 2001 - ottobre 2005: Heel
  • Febbraio 2009 - giugno 2011: Face
  • Giugno 2011 - maggio 2012: Heel
  • Maggio 2012 - febbraio 2014: Face
  • Febbraio 2014 - presente: Heel

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Christian Cage come NWA World Heavyweight Champion nel 2006.
Christian come ECW Champion nel 2009.

East Coast Wrestling Association

Insane Championship Wrestling

  • ICW Streetfight Tag Team Championship (1) - con Sexton Hardcastle

International Wrestling Alliance

  • IWA Tag Team Championship (1) – con Earl The Orderly

Pennsylvania Championship Wrestling

  • PCW Heavyweight Championship (1)

Pro Wrestling Illustrated

Total Nonstop Action Wrestling

World Wrestling Federation / World Wrestling Entertainment / WWE

Wrestling Observer Newsletter

  • Tag Team of the Year (2000) - con Edge
  • Worst Worked Match of the Year (2006) - TNA Reverse Battler Royal nella puntata del 26 ottobre 2006 di TNA Impact!

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ WWE Smackdown! - Tapings del 2/8/13 - Tuttowrestling.com News
  2. ^ Christian won a Fatal 4-Way Match to become No. 1 contender to the Intercontinental Championship. URL consultato il 25 marzo 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 220455025