Jason Grilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jason Grilli
Jason Grilli 2017.jpg
Grilli con la maglia dei Texas Rangers
Nome Jason Michael Grilli
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Italia Italia (dal 2006)
Altezza 193 cm
Peso 104 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batte destro
Tira destro
Debutto in MLB 11 maggio 2001 con i Florida Marlins
Vinte-perse 25-36
Media PGL (EAR) 4.09
Strikeout 565
Ruolo Lanciatore
Squadra Free agent
Carriera
Squadre di club
2000-2001 Florida Marlins
2004 Chicago White Sox
2005-2008 Detroit Tigers
2008-2009 Colorado Rockies
2009 Texas Rangers
2011-2014 Pittsburgh Pirates
2014 L.A. Angels
2015-2016 Atlanta Braves
2016-2017 Toronto Blue Jays
2017 Texas Rangers
Nazionale
2006-2013 Italia Italia
 

Jason Michael Grilli (Royal Oak, 11 novembre 1976) è un giocatore di baseball statunitense naturalizzato italiano che gioca nel ruolo di lanciatore nella Major League Baseball (MLB).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la Charles W. Baker High School a Baldwinsville, ha frequentato la Seton Hall University dal 1995 al 1997. È stato scelto dai San Francisco Giants al primo giro (quarta chiamata assoluta) al draft MLB del 1997, mettendosi poi in luce nelle varie leghe minors. Nel 1999 è stato ceduto ai Florida Marlins con i quali debuttò in MLB l'11 maggio del 2000 contro gli Atlanta Braves in un match poi vinto 5-4.

In seguito ha giocato anche per i Chicago White Sox, i Detroit Tigers, i Colorado Rockies, i Texas Rangers finché nel 2011 approdò ai Pittsburgh Pirates, punto di svolta della sua carriera. Giocando da lanciatore di rilievo, ha ottenuto due premi come Delivery Man del mese (aprile e maggio 2013) e una convocazione per l'All-Star Game.

La sua carriera è in seguito proseguita con i Los Angeles Angels of Anaheim, gli Atlanta Braves e dal 2016 milita nei Toronto Blue Jays.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Steve Grilli, lanciatore MLB degli anni settanta, vanta origini emiliane che gli sono valse l'ottenimento della cittadinanza italiana.[1] Dopo aver preso parte alla preparazione in vista delle Olimpiadi di Atlanta 1996, fu tagliato anche a causa delle polemiche sollevate dai giornali e tornò ad indossare la maglia azzurra solamente nel 2006.[2] Ha partecipato con l'Italia al World Baseball Classic del 2006, 2009 e 2013, per un totale di cinque incontri.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]