Jarka Ruus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jarka Ruus
Titolo originaleJarka Ruus
AutoreTerry Brooks
1ª ed. originale2003
Genereromanzo
Sottogenerefantasy
Lingua originaleinglese
SerieIl Druido Supremo di Shannara
Seguito daTanequil

«Ma le tornò in mente l'origine delle parole "Jarka Ruus". Non le aveva mai sentite pronunciare, le aveva lette. Erano contenute nelle "Storie dei Druidi", parole degli Elfi, che a Weka Dart piacesse o no. Significavano "popoli esiliati" ed erano state usate per la prima volta in un'epoca in cui le Quattro Terre non esistevano ancora: molto tempo addietro, quando la guerra combattuta tra le creature di Faerie buone e maligne aveva raggiunto l'acme.»

(Terry Brooks, Jarka Ruus)

Jarka Ruus è il primo libro della trilogia "Il Druido Supremo di Shannara" a sua volta facente parte della serie fantasy di Shannara dello scrittore statunitense Terry Brooks.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sono passati venti anni dagli eventi raccontati in "Il Viaggio della Jerle Shannara" e Grianne Ohmsford è diventata il Druido supremo, o Ard Rhys, del nuovo Consiglio Druidico. Tuttavia molti dei nuovi Druidi ricordavano ancora che per molto tempo servì il male nelle vesti della temuta Strega di Ilse, e gli insuccessi ottenuti nel tentativo di giungere ad una tregua tra la Federazione e Liberi li convinsero del fatto che Grianne non era adatta ad essere il loro capo.

Shadea a'Ru, accecata dalla sete di potere, orchestrò una congiura ai danni dell'Ard Rhys, impegnata ad indagare intanto su una serie di rituali magici avvenuti nell'antico Regno del Teschio, e si alleò con il Primo Ministro delle Federazione: Sen Dunsidan. Il politico sperava che l'ordine, una volta eliminato l'attuale Ard Rhys, appoggiasse apertamente la Federazione decretando di fatto la definitiva sconfitta dei Liberi. Mentre era a Paranor per una visita ufficiale, consegnò a Shadea a'Ru una pozione magica chiamata "Notte liquida" che avrebbe messo fuori combattimento l'Ard Rhys, trasferendola dalle Quattro terre al mondo del Divieto infestato dai Demoni. Tagwen, il nano assistente di Grianne, capì immediatamente che dietro la scomparsa del Druido Supremo si celava Shadea a'Ru e per evitare di essere fatto prigioniero o ucciso dai cospiratori fuggì da Paranor, alla ricerca di Bek Ohmsford, il fratello di Grianne. Mentre il nano scopre che Bek e sua moglie Rue Meridian vivono sulle coste del Lago Arcobaleno, Shadea fa ricadere la colpa della scomparsa dell'Ard Rhys sui Troll che proteggevano la fortezza, da sempre mal visti dai Druidi, e li congeda con disonore mentre viene nominata dal Consiglio come successore di Grianne.

Tagwen giunge a Patch Run, la stazione commerciale dove abitano gli Ohmsford e scopre con molta delusione che Bek si trova per motivi di lavoro nelle Terre dell'Est. L'unico che può aiutarlo è Pen, il loro figlio che è rimasto a casa a badare alle navi volanti ma presto la sua vita viene sconvolta: Terek Molt, uno dei congiurati e un Druido guerriero, effettua un'incursione nell'insediamento con l'ordine di eliminare tutti i membri della famiglia Ohmsford: Pen e Tagwen fuggono a bordo di un piccolo vascello volante e vengono inseguiti dalla Galaphile, la nave dell'Ard Rhys, lungo tutto il Lago Arcobaleno. Atterrati nella foresta delle Querce Nere, i due vengono salvati dalla magia del Re del Fiume Argento che incarica Pen di trovare il Tanequil, un leggendario albero che pare sia l'unico che possa costituire un mezzo per raggiungere il mondo del Divieto. Ai due si uniranno il druido elfo Ahren Elessedil, e sua nipote Khyber (erede della magia delle pietre magiche). Nel porto elfico di Syioned, la compagnia affitta una nave corsara capitanata da Gar Hatch che li porterà a destinazione. Sulla nave, Pen incontra la misteriosa Cinnaminson, una ragazza per i quali sviluppa forti sentimenti. Lungo il percorso, la nave viene attaccata da gnomi pirati che costringono i Corsari ad effettuare delle riparazioni nel porto di Anatcherae .

Grazie all'acqua divinatoria, i Druidi scoprono la posizione dei fuggitivi e immediatamente Terek Molt li rintraccia nella cittadina aggredendoli. Nuovamente in fuga, la nave corsara attraversa il lago di Lazareen e si rifugia in una palude costiera. Siccome Cinnaminson desidera seguire Pen nella sua ricerca, Gar Hatch ritiene opportuno tradire la compagnia per "proteggere" la figlia e il suo talento: infatti la giovane nonostante sia cieca, è in grado di vedere nella notte e nella nebbia rivelandosi importantissima per le attività dei corsari. Abbandonati nella palude, Pen, Tagwen, Ahren e Khyber cercano una via di fuga ma per proteggersi dall'ambiente ostile sono costretti a ricorrere alla magia che li svela a Terek Molt che in poco tempo li rintraccia. Si scatena una nuova lotta che vede la distruzione della Galaphile con il suo equipaggio e del malevolo Terek Molt. La battaglia tuttavia ha avuto un terribile prezzo: Ahren Elessedil ha perso la vita. Usciti dalla palude, Khyber, Pen e il nano decidano di raggiungere il villaggio di Taupo Rough a ridosso delle montagne Charnal dove potranno chiedere aiuto dai troll e dal valoroso Kermadec, un Maturen amico dell'Ard Rhys. Mentre sono in viaggio avvistano la nave corsara di Gar Hatch e scoprono che i corsari sono morti, uccisi da una creatura-ragno che tiene prigioniera Cinamminson.

Nel frattempo, Grianne scopre con suo orrore che il Divieto è lo specchio oscuro delle Quattro Terre ed è chiamato dai suoi abitanti come Jarka Ruus. Durante l'esplorazione di questo luogo incontra un'enigmatica e fastidiosa creatura chiamata Weka Dart che la accompagnerà durante lo scontro con un dragone e con l'incontro dell'ombra di Brona: il leggendario Signore degli Inganni. Grianne verrà infine catturata da un gruppo di demoni.

Personaggi Principali[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]