January Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
January Jones
January Jones (8290347069) (cropped).jpg
Jones nel 2008 al Peabody Award
Altezza168 cm
OcchiAzzurri
CapelliBiondi

January Jones (Sioux Falls, 5 gennaio 1978) è un'attrice e modella statunitense, nota per il ruolo di Betty Draper nella serie televisiva Mad Men.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

January Jones è nata a Sioux Falls, nel Dakota del Sud, da Karen e Marvin Jones, un allenatore ed insegnante di educazione fisica.[1][2] Il suo nome viene da January Wayne, un personaggio del romanzo di Jacqueline Susann Una volta non basta.[3] Ha due sorelle, Jacey e Jina.[4]

È madre di un bambino, chiamato Xander Dane Jones, nato il 13 settembre 2011.[5]

Nel 2009 è stata scelta come portavoce all'associazione Oceana, che lotta per la salvaguardia degli squali in via di estinzione.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Al cinema inizia a farsi notare intorno al biennio 2003-2004, con piccole apparizioni in film come Terapia d'urto, Love Actually - L'amore davvero, American Pie - Il matrimonio e Dirty Dancing 2. Nel 2005 è in Le tre sepolture, diretto e interpretato da Tommy Lee Jones, e l'anno successivo prende parte a We Are Marshall. Intanto nel 2004 si fa conoscere in televisione, col film TV Un amore per sempre e con un ruolo ricorrente nella serie televisiva Huff. Dal 2007 al 2015 interpreta il ruolo di Betty Draper nella serie TV Mad Men.

Nel 2009 recita in I Love Radio Rock, e prende parte ad una puntata del Saturday Night Live[7] (partecipazione che però viene accolta negativamente dalla critica[8]). Nel 2011 ottiene ruoli di primo piano sul grande schermo, recitando in Unknown - Senza identità con Liam Neeson e Diane Kruger,[9] in Solo per vendetta accanto a Nicolas Cage, e soprattutto in X-Men - L'inizio, dove veste i panni di Emma Frost.[10]

Prima di intraprendere la carriera di attrice, la Jones è stata una modella per la Abercrombie & Fitch. Nel 2002 si è classificata all'82º posto tra le Maxim Hot 100 Women,[11] e nel 2010 si è posizionata al 17º posto tra le Most Beautiful Faces.[12] È inoltre apparsa in copertina su varie riviste internazionali, tra cui GQ UK nel maggio del 2009[13][14] e GQ Italia nel luglio dello stesso anno.[15] Dal 2010 è testimonial della casa di moda Versace.[16][17] Dal 2015 al 2018 recita nella serie comica The Last Man on Earth nei panni di Melissa Shart.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 'Mad Men' mom wears D.M. dress to 'Oprah', su pqasb.pqarchiver.com, 18 settembre 2009.
  2. ^ (EN) Mike Hughes, Winds of change are blowing for AMC's 'Mad Men', su pittsburghlive.com, 28 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2012).
  3. ^ (EN) The Anger Management Actress Wants to Be More Than a Flavor of the Month, su people.com, 21 aprile 2003.
  4. ^ (EN) Benji Wilson, 'If I met Betty, I'd say, "Leave your husband!'": actress January Jones on her prim-and-proper alter ego, su dailymail.co.uk, 22 gennaio 2010.
  5. ^ (EN) Justin Ravitz, January Jones Welcomes Baby Boy Xander!, su usmagazine.com, 15 settembre 2011.
  6. ^ (EN) James Wolcott, Miss January, su vanityfair.com, febbraio 2009.
  7. ^ (EN) Kate Stanhope, January Jones, Joseph Gordon-Levitt to Host SNL, su tvguide.com, 31 ottobre 2009.
  8. ^ (EN) From Mad to bad? January Jones' SNL debut meets tough reviews, su tv.msn.com, 15 novembre 2009. URL consultato il 16 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2012).
  9. ^ (EN) Dark Castle Casts Up 'Unknown White Male', su bloody-disgusting.com, 26 ottobre 2009.
  10. ^ (EN) Silas Lesnick, January Jones Joins X-Men: First Class, su superherohype.com, 17 agosto 2011.
  11. ^ (EN) 2002 Hot 100, su maxim.com, 1º maggio 2002 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2012).
  12. ^ (EN) The Most Beautiful Faces of 2010, su tccandler.com. URL consultato il 16 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2011).
  13. ^ (EN) What would Don say? Mad Men star January Jones gets unzipped on cover of GQ, su dailymail.co.uk, 14 ottobre 2009.
  14. ^ (EN) Annie Barrett, January Jones on 'GQ' cover: OMG, Betty has boobs, su popwatch.ew.com, 13 ottobre 2009.
  15. ^ January Jones su GQ, su menstyle.it. URL consultato il 16 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2011).
  16. ^ (EN) Liat Clark, January Jones for Versace, su gq-magazine.co.uk, 15 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2011).
  17. ^ Elisa Motterle, January Jones protagonista da Versace, su style.it, 14 aprile 2011 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN163733929 · ISNI (EN0000 0001 1483 2455 · LCCN (ENno2006102134 · GND (DE141470437 · BNF (FRcb14532279h (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2006102134