Janssen Pharmaceutica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Janssen Pharmaceutica
Xian janssen pharmaceutical01.jpg
La sede cinese della Janssen Pharmaceutica
StatoBelgio Belgio
Fondazione1953 a Beerse
Fondata daPaul Janssen
Sede principaleBeerse
GruppoJ&J PRD
SettoreFarmaceutico
Dipendenti3700
Sito web

Janssen Pharmaceutica è un'azienda farmaceutica con sede a Beerse in Belgio. Fu fondata nel 1953 da Paul Janssen.

Nel 1961 fu acquisita dalla statunitense Johnson & Johnson, ed oggi fa parte di Johnson & Johnson Pharmaceutical Research and Development (J&J PRD), e conduce attività di ricerca e sviluppo per essere leader di mercato in cinque aree terapeutiche: oncologia, ematologia, malattie infettive, sistema nervoso centrale e immunologia. Janssen e Ortho-McNeil Pharmaceutical all'interno di Johnson & Johnson sono state posizionate nel gruppo Ortho-McNeil-Janssen.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1933 Constant Janssen, padre di Paul Janssen, acquisisce il diritto di distribuire in Belgio, Paesi Bassi e Congo belga i prodotti farmaceutici di Richter, un'azienda farmaceutica ungherese. Il 23 ottobre 1934 fonda la NV Produkten Richter a Turnhout. Nel 1937 Constant Janssen acquista una vecchia fabbrica nella Statestraat 78 a Turnhout per la sua azienda in espansione, che amplia durante la Seconda guerra mondiale in un edificio di quattro piani. Ancora studente, Paul Janssen contribuisce allo sviluppo del paracetamolo (USP: acetaminofene, spesso indicato genericamente con il marchio Tylenol) sotto il nome Perdolan, che in seguito sarebbe diventato noto. Dopo la guerra, il nome per i prodotti dell'azienda viene cambiato in Eupharma, anche se il nome della società Richter sarebbe rimasto fino al 1956.

Paul Janssen fonda il proprio laboratorio di ricerca nel 1953 al terzo piano dell'edificio di Statiestraat, ancora all'interno della società Richter-Eurpharma del padre. Nel 1955 lui e il suo team sviluppano il loro primo farmaco: la neomeritina (ambucetamide), un antispasmodico che si rivela particolarmente efficace per il sollievo del dolore mestruale. Il 5 aprile 1956 il nome della società è cambiato in NV Laboratoria Pharmaceutica C. Janssen (dal nome di Constant Janssen). Il 27 aprile 1957 la società apre un nuovo centro di ricerca a Beerse, ma il trasferimento a Beerse non sarebbe stato completato fino al 1971-1972. Il 2 maggio 1958 il dipartimento di ricerca di Beerse diventa un'entità legale separata, il Laboratorio di ricerca NV C. Janssen.

Nel gruppo Johnson & Johnson[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 ottobre 1961 la società è acquisita dalla società americana Johnson & Johnson. I negoziati con Johnson & Johnson sono guidati da Frans Van den Bergh, capo del Consiglio di amministrazione. Il 10 febbraio 1964 il nome viene cambiato in Janssen Pharmaceutica NV e anche la sede della società, a Turnhout, è trasferita a Beerse. La società è sempre guidata da Paul Janssen, Bob Stouthuysen e Frans Van Den Bergh. Quando, nel 1971-1972, anche la produzione farmaceutica si trasferisce a Beerse, il passaggio da Turnhout è completato. Tra il 1990 e il 2004 Janssen Pharmaceutica si espande in tutto il mondo e il gruppo cresce di dimensioni fino ad avere circa 28.000 dipendenti.

Sin dall'inizio, Janssen Pharmaceutica enfatizza la sua attività principale di ricerca per lo sviluppo di nuovi farmaci. Il dipartimento di ricerca, fondato a Beerse nel 1957, si sviluppa in un grande campus di ricerca. Nel 1987 è fondata la Janssen Research Foundation (JRF) che svolge ricerche su nuovi farmaci a Beerse e in altri laboratori in tutto il mondo. Janssen Pharmaceutica diventa la compagnia fiamminga con il budget più elevato per la ricerca e lo sviluppo. Oltre alla sede centrale di Beerse con i suoi dipartimenti di ricerca, produzione farmaceutica e dipartimenti amministrativi, Janssen Pharmaceutica in Belgio ha ancora uffici a Berchem (Janssen-Cilag), una fabbrica chimica a Geel e Janssen Biotech a Olen .

L'impianto di produzione chimica di Geel rende gli ingredienti attivi per i farmaci dell'azienda. Nel 1975 la prima fabbrica di un nuovo stabilimento chimico Plant I è fondata a Geel, Plant II viene aperta nel 1977, Plant III nel 1984 e Plant IV nel 1995. Nel 1999 la restante produzione chimica di Beerse è trasferita a Geel. Circa l'80% dei suoi componenti attivi sono prodotti qui. Il sito di Geel produce anche circa i due terzi della produzione chimica mondiale del settore farmaceutico di Johnson & Johnson. Nel 1995 il Centro per il Design molecolare (CMD) è fondato da Paul Janssen e Paul Lewi .

Nel 1999 la ricerca clinica e lo sviluppo non clinico diventano un'organizzazione globale all'interno di Johnson & Johnson. Nel 2001 parte delle attività di ricerca è trasferita negli Stati Uniti con la riorganizzazione delle attività di ricerca nell'organizzazione JJPRD (Johnson & Johnson Pharmaceutical Research Development). Le attività di ricerca della Janssen Research Foundation (JRF) e del RW Johnson Pharmaceutical Research Institute (PRI) (Stati Uniti) sono fuse nella nuova organizzazione di ricerca globale. Un nuovo edificio per lo sviluppo farmaceutico è completato a Beerse nel 2001. Nel 2002 un nuovo centro logistico e informatico è aperto in un nuovo sito, Beerse 2. Nel 2003 sono costruiti due nuovi edifici di ricerca, il Discovery Research Center (DRC) e il Drug Safety Evaluation Center (DSEC). Il 27 ottobre 2004 è inaugurato il Centro di ricerca Paul Janssen per la ricerca scientifica.

Nel marzo 2015 Janssen autorizza l'utilizzo di tipifarnib (un inibitore della farnesil transferasi) a Kura Oncology che si assumerà la responsabilità esclusiva dello sviluppo e della commercializzazione del farmaco antitumorale. Più tardi, nello stesso mese, la società annuncia Galapagos Pharma e riguadagna i diritti sul farmaco antinfiammatorio GLPG1690 e su altri due composti incluso GLPG1205 (un inibitore di prima classe del GPR84).

Nel maggio 2016 la società avvia una collaborazione con MacroGenics e il loro trattamento preclinico per il cancro, MGD015. L'accordo porta Net MacroGenics a oltre 740 milioni di dollari.

Nel settembre 2017 Janssen inizia a collaborare con l'Autorità per la ricerca e lo sviluppo avanzato biomedico (BARDA), un'unità del Dipartimento della sanità e dei servizi umani degli Stati Uniti, per creare vaccini contro l'influenza pandemica. BARDA ha dato a Janssen 43 milioni di dollari nel primo anno e 273 milioni in cinque anni per il contratto. Uno dei progetti previsti nel contratto è lo sviluppo di un vaccino contro l'influenza universale. L'intento del vaccino sarebbe quello di proteggere le persone contro tutti o la maggior parte dei ceppi influenzali.

Alcuni farmaci sviluppati da Janssen Pharmaceutica[modifica | modifica wikitesto]

Risperdal tablets
R-code Name Brandname Synthetized Marketed
R5 ambucetamide Neomeritine 1953 1955
R79 isopropamide iodide Priamide-Janssen 1954 1955
R253 diisopromine Bilagol 1955 1956
R516 cinnarizine Stugeron 1955 1958
R875 dextromoramide Palfium 1955 1957
R1132 diphenoxylate Reasec 1956 1960
R1625 haloperidol Haldol 1958 1959
R2498 trifluperidol Triperidol 1959 1961
R3345 pipamperone Dipiperon 1960 1961
R3365 piritramide Dipidolor 1960 1967
R4263 fentanyl

[1][2]

Sublimaze 1960 1963
R4584 benperidol Frenactyl 1961 1965
R4749 droperidol[1] Dehydrobenzperidol 1961 1963
R4845 bezitramide Burgodin 1961 1971
R6218 fluspirilene Imap 1963 1971
R6238 pimozide Orap 1963 1970
R7904 lidoflazine Clinium 1964 1969
R11333 bromperidol Impromen 1966 1981
R12564 levamisole Ergamisol 1966 1969
R13672 haloperidol decanoate Haldol decanoas 1967 1981
R14889 miconazole nitrate Daktarin 1967 1971
R14950 flunarizine Sibelium 1967 1977
R15889 lorcainide Remivox 1968 1983
R16341 penfluridol Semap 1968 1973
R16470 dexetimide Tremblex 1968 1972
R16659 etomidate[3][4] Hypnomidate 1964 1977
R17635 mebendazole Vermox 1968 1972
R18553 loperamide Imodium 1969 1973
R33800 sufentanil[5] Sufenta 1974 1979
R33812 domperidone Motilium 1974 1978
R35443 oxatomide Tinset 1975 1981
R39209 alfentanil[2][6] Rapifen 1976 1983
R33799 carfentanil

[7]

Wildnil 1976 1980?
R41400 ketoconazole Nizoral 1976 1981
R43512 astemizole Hismanal 1977 1983
R46541 bromperidol decanoate Impromen decanoas 1978 1984
R49945 ketanserin tartrate Sufrexal 1980 1987
R50547 levocabastine Livostin 1979 1989
R51211 itraconazole Sporanox 1980 1986
R51619 cisapride Prepulsid 1980 1989
R64766 risperidone Risperdal 1984 1993

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Janssen PAJ, Eddy NB, Compounds related to pethidine-IV new general chemical methods of increasing the analgesic activity of pethidine (PDF) [collegamento interrotto], in J Medicinal Pharma Chem, vol. 2, nº 1, 1960, pp. 31–45, DOI:10.1021/jm50008a003, PMID 14406754. URL consultato il 27 settembre 2010.
  2. ^ a b Janssen PAJ, Niemegeers CJE, Schellekens KHL, Verbruggen FJ, Van Nueten JM, The pharmacology of dehydrobenzperidol, a new potent and short-acting neuroleptic agent chemically related to haloperidol, in Arzneimittel-Forschung (Drug Research), vol. 13, 1963, pp. 205–11, ISSN 0004-4172 (WC · ACNP), PMID 13957425.
  3. ^ (DE) Doenicke A, Kugler J, Penzel G, Laub M, Kalmar L, Kilian I, Bezecny H, [Cerebral Function under Etomidate, a New Non-Barbiturate I.V. Hypnotic], in Anaesthesist, vol. 22, nº 8, 1973, pp. 353–66, ISSN 0003-2417 (WC · ACNP), PMID 4584133. URL consultato il 27 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2011).
  4. ^ Morgan M, Lumley J, Whitwam JG, Etomidate, a new water-soluble non-barbiturate intravenous induction agent, in The Lancet, vol. 305, nº 7913, 1975, pp. 955–6, DOI:10.1016/S0140-6736(75)92011-5, PMID 48126. URL consultato il 27 settembre 2010.
  5. ^ Niemegeers CJE, Schellekens JHL, van Bever WFM, Janssen PAJ, Sufentanil, a very potent and extremely safe intravenous morphine-like compound in mice, rats and dogs, in Arzneimittel-Forschung (Drug Research), vol. 26, nº 8, 1976, pp. 1551–6, ISSN 0004-4172 (WC · ACNP), PMID 12772.
  6. ^ Spierdijk J, van Kleef J, Nauta J, Stanley TH, de Lange S, Alfentanil: a new narcotic induction agent, in Anesthesiology, vol. 53, 1980, pp. S32, DOI:10.1097/00000542-198009001-00032.
  7. ^ De Vos V, Immobilisation of Free-ranging Wild Animals Using a New Drug, in Veterinary Record, vol. 103, nº 4, 1978, pp. 64–8, DOI:10.1136/vr.103.4.64, PMID 685103. URL consultato il 27 settembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN125497068 · ISNI (EN0000 0004 0623 0341 · BNF (FRcb12488145z (data)