Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jan Stráský

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jan Stráský
Strasky.jpg

Presidente della Cecoslovacchia ad interim
Durata mandato 20 luglio 1992 –
31 dicembre 1992
Predecessore Václav Havel
Successore carica soppressa

Rep. Ceca Primo ministro della Cecoslovacchia
Durata mandato 2 luglio 1992 –
31 dicembre 1992
Predecessore Marián Čalfa
Successore carica soppressa

Dati generali
Partito politico Partito Comunista della Cecoslovacchia (1964-1969)
Partito Democratico Civico (1991-1998)
Unione Liberale - Unione Democratica (1998-2001)
Tendenza politica Liberalismo

Jan Stráský (Plzeň, 24 dicembre 1940) è un politico cecoslovacco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato Filosofia ed Economia all'Università Carolina di Praga, ha lavorato presso la Banca Centrale cecoslovacca. Nel 1991, dopo la rivoluzione di velluto, ha aderito al Partito Democratico Civico.

È stato l'ultimo primo ministro della Cecoslovacchia dal 2 luglio al 31 dicembre 1992 e, dopo le dimissioni di Václav Havel, è stato l'ultimo presidente della Cecoslovacchia ad interim dal 20 luglio al 31 dicembre 1992, giorno della dissoluzione della Cecoslovacchia.

Dopo la nascita della Repubblica Ceca è stato eletto nel Parlamento ceco ed ha ricoperto vari incarichi di governo: Ministro dei Trasporti (1993-1995) e Ministro della Salute (1995-1996).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85362276 · ISNI (EN0000 0000 5758 7851 · LCCN (ENno96007913 · GND (DE1038595967