Jan Ingenhousz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jan Ingenhousz

Jan Ingenhousz (Breda, 8 dicembre 1730Calne, 7 settembre 1799) è stato un botanico olandese.

Conosciuto per aver dimostrato che la luce è essenziale per la fotosintesi.[1][2]

Dimostrando che la luce è essenziale per la fotosintesi scoprì quindi, nel 1779, il processo chimico della fotosintesi clorofilliana. Scoprì anche che le piante hanno la respirazione cellulare.

Nel 1768 si rese famoso, inoltre, per aver inoculato, con successo, i membri della famiglia degli Asburgo a Vienna contro il vaiolo e fu, quindi, consigliere privato e medico personale dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Howard Gest, Photosynthesis Research, vol. 63, nº 2, 2000, pp. 183–190, DOI:10.1023/A:1006460024843.
  2. ^ Geerdt, Magiels, Jan IngenHousz, or why don't we know who discovered photosynthesis?, su philsci-archive.pitt.edu, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37260075 · ISNI (EN0000 0000 9967 8778 · LCCN (ENn86842785 · GND (DE100362710 · BAV ADV10308346
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie