James Smith (pugile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Smith
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi massimi
Ritirato 18 giugno 1999
Carriera
Incontri disputati
Totali 62
Vinti (KO) 44 (32)
Persi (KO) 17 (7)
Pareggiati 1
Statistiche aggiornate al 18 giugno 1999

James Smith (Magnolia, 3 aprile 1953) è un ex pugile statunitense, soprannominato Bonecrusher (Spaccaossa).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi, nel 1973, in amministrazione aziendale lavorò per la polizia carceraria e lo United States Army.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Professionista dal 1981, nel 1984 sconfisse Frank Bruno per poi cedere - alla dodicesima di 15 riprese - a Larry Holmes in un incontro valido per il mondiale IBF dei massimi.[1] Un nuovo assalto (tentato nel 1986) contro Tim Witherspoon (che lo aveva battuto un anno prima) si risolse con la vittoria, già al primo round, della versione WBA della corona.

Il 7 marzo 1987, per la prima difesa, sfidò Mike Tyson che - a sua volta - si era da poco aggiudicato il titolo della WBC[2]: Tyson riuscì a prevalere ai punti, dopo 12 riprese.[3] Ormai vicino ai 35 anni, disputò pochi altri match di rilievo: uno di questi nel 1998 per il titolo WBF contro Joe Bugner, di 3 anni più anziano, che lo batté in un solo round. Il ritiro giunse nel 1999, dopo una seconda sfida con Holmes (a 15 anni dalla prima).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Franceschini, Un KO al massimo ma è vero Holmes?, in la Repubblica, 11 novembre 1984, p. 26.
  2. ^ Sarà ancora Tyson Power?, in la Repubblica, 7 marzo 1987, p. 22.
  3. ^ (EN) Mike Tyson unifies titles, su history.com.
  4. ^ Cantatore, ecco Aouissi, in La Gazzetta dello Sport, 29 settembre 1999.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN32068834 · ISNI: (EN0000 0001 2023 3870 · BNF: (FRcb12332762j (data)