James Nesbitt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Nesbitt all'UNICEF nel 2013

James Nesbitt (Broughshane, 15 gennaio 1965) è un attore nordirlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la sua carriera negli anni ottanta, dopo aver lasciato la Royal Central School of Speech and Drama (CSSD) di Londra.

Le sue prime apparizioni sul palcoscenico e sullo schermo hanno ottenuto recensioni positive, fino ad ottenere particolare notorietà grazie alle sue interpretazioni nella serie televisiva Cold Feet e nel film Svegliati Ned. In seguito ha ottenuto il ruolo da protagonista nel film carcerario di Peter Cattaneo Lucky Break del 2001 e lo stesso anno ha ottenuto la parte del personaggio principale della serie La legge di Murphy, ruolo costruito su misura su di lui da Colin Bateman. Nel 2002 ha vestito i panni di Ivan Cooper in Bloody Sunday, acclamata ricostruzione dei drammatici eventi del 1972, per la regia di Paul Greengrass: questa interpretazione gli è valsa il premio British Independent Film Award per il miglior attore.

È apparso anche nel film di Danny Boyle Millions, in cui è il padre dei due giovanissimi protagonisti della vicenda. Nel 2007 è stato l'interprete principale della miniserie della BBC Jekyll, trasposizione moderna della novella classica di Robert Louis Stevenson, in cui Nesbitt si è fatto apprezzare per la sua capacità di dar vita in modo convincente ad entrambi i personaggi chiave del racconto, il mostruoso e dissennato Hyde e il suo alter ego umano Dr. Jeckyll (Jackman). In Italia la serie è apparsa per ora solo sulle reti satellitari del circuito Sky.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È stato sposato con l'attrice Sonia Forbes-Adam con la quale ha avuto due figlie, Peggy (1997) e Mary (2001), che hanno recitato con lui ne Lo Hobbit - La desolazione di Smaug e Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate nei ruoli di Tilda e Sigrid, le figlie di Bard. I due hanno annunciato la separazione nell'ottobre 2013, dopo 19 anni di matrimonio.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica e alla comunità in Irlanda del Nord.»
— 31 dicembre 2015[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The London Gazette (PDF), nº 61450, 30 December 2015, p. N14.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85570434 · ISNI (EN0000 0001 1476 6312 · LCCN (ENno2004063873 · GND (DE142755621 · BNF (FRcb14210795q (data)