James B. Donovan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Britt Donovan (New York, 29 febbraio 1916New York, 19 gennaio 1970[1][2]) è stato un avvocato e politico statunitense, ufficiale della United States Navy.

Donovan è largamente conosciuto per aver negoziato nel 1962 lo scambio tra il pilota americano di U-2 catturato dai sovietici Francis Gary Powers e la spia russa Rudolf Abel durante la Crisi degli U-2 e per aver ottenuto il rilascio e il ritorno in patria di 1.163 prigionieri trattenuti a Cuba, dopo il fallimento dell'invasione della baia dei Porci.[3][4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

James Britt Donovan nacque da una famiglia di origine irlandese il 19 febbraio 1916 nel Bronx. Era figlio di Harriet (O'Connor), un'insegnante di pianoforte, e John J. Donovan, un chirurgo. Suo fratello John J. Donovan, Jr. è stato senatore dello stato di New York. Entrambi i rami della famiglia erano di origine irlandese. Entrò alla Catholic All Hallows Institute. Nel 1933 iniziò i suoi studi alla Fordham University, dove completò un Bachelor of Arts degree nel 1937. Voleva diventare un giornalista ma il padre lo convinse a studiare legge ad Harvard, dove entrò nell'autunno del 1937 e si laureò in legge nel 1940.

In seguito iniziò a lavorare presso l'ufficio di un avvocato. Nel 1942 diventò un membro dell'Associate General Counsel nell'Ufficio di Ricerca Scientifica e Sviluppo. Dal 1943 al 1945 è stato consigliere generale all'Ufficio dei servizi strategici OSS il servizio segreto americano. Nel 1945 è diventato assistente del giudice Robert H. Jackson al Processo di Norimberga in Germania.[5] Mentre si preparava per il processo, lavorava anche come consulente per il documentario The Nazi Plan. Donovan ha presentato prove visive al processo.

Nel 1950 Donovan diventò il partner dell'ufficio legale Watters and Donovan. Nel 1957 difese la spia sovietica Rudolf Abel, dopo che molti altri avvocati avevano rifiutato.[6] Donovan perse il processo, ma andò avanti lo stesso, prima che la corte discutesse su una possibile sentenza di morte e vinse la causa. In seguito portò avanti il caso di Abel fino alla Corte Suprema degli Stati Uniti d'America, dove Donovan discusse senza successo (con 5 voti contro 4) che le prove usate contro il suo cliente erano state sequestrate dall'ABI, violando il Quarto Emendamento della Costituzione americana.[7] Il presidente della Corte Suprema Earl Warren lo elogiò ed espresse pubblicamente la "gratitudine dell'intera corte".[6] Dal 1961 al 1963, Donovan è stato Vice presidente del New York Board of Education, e dal 1963 al 1965 ne è stato presidente. Nel 1962 Donovan, che guidava i negoziati, e l'agente della CIA Milan C. Miskovsky[8] negoziarono con i mediatori sovietici il rilascio del pilota U-2 americano Francis Gary Powers. Donovan concluse lo scambio con successo, dando in cambio ai sovietici Rudolf Abel, che Donovan stesso aveva difeso cinque anni prima.[9]

La storia di Abel e della sua difesa, seguita dagli intensi negoziati e dal clima di tensione dettato dalla situazione difficile della Guerra fredda, fu alla base del libro Strangers on a Bridge, scritto da Donovan e dal ghostwriter Bard Lindeman.[3] Molti altri libri simili saranno pubblicati successivamente, ma Strangers, originariamente pubblicato nel 1964, fu l'opera definitiva e quella più apprezzata dalla critica letteraria.[10][11] Infine il libro è diventato lo spunto per il film del 2015 di Steven Spielberg, Il ponte delle spie. Grazie al successo del film, Strangers ha guadagnato una nuova popolarità ed è stato ristampato dalla Simon & Schuster nell'agosto del 2015.[10][12]. Il secondo libro fu Challenges: Reflections of a Lawyer-at-Large, del 1967.

Nel giugno del 1962 Donovan venne contattato dall'esule cubano Pérez Cisneros, che gli chiese di supportarlo nei negoziati per liberare 1163 prigionieri della fallita invasione della Baia dei Porci[4][13] Donovan offrì il suo aiuto legale per il comitato delle famiglie cubane dei parenti dei prigionieri.[13] Qualche mese più tardi raggiunse Cuba. Le relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti erano estremamente tese dopo la tentata invasione. Quando Fidel Castro incontrò Donovan per la prima volta, parlò molto poco.[14] Donovan cercò allora di sviluppare una certa confidenza al punto che lo stesso Castro elogiò Donovan per aver portato suo figlio a Cuba.[4] Il 21 dicembre 1962, Castro e Donovan firmarono un accordo per lo scambio di tutti i 1163 prigionieri per 53 milioni di dollari in cibo e medicine, provenienti da donazioni private e da compagnie che aspettavano sgravi fiscali.[9] Donovan ebbe l'idea di scambiare i prigionieri con le medicine, dopo che aveva scoperto che le medicine cubane non riuscivano a curare la sua borsite.

Per il suo lavoro, Donovan, che si è sposato con Mary E. McKenna nel 1941 (la coppia ha avuto un maschio e tre femmine),[15] ha ricevuto il Distinguished Intelligence Medal. Nel 1962 è stato candidato democratico per il senato americano, ma perse contro il candidato repubblicano Jacob K. Javits.[16]. Nei suoi ultimi anni, Donovan è stato Presidente del Pratt Institute. È morto di un attacco cardiaco il 19 gennaio 1970 nel Methodist Hospital di New York.[17]

Nella cultura popolare[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2006, Philip J. Bigger ha pubblicato la biografia di Donovan, Negotiator: The Life and Career of James B. Donovan.[3]
  • Il 4 agosto 2015 Scribner, facente parte del gruppo Simon & Schuster, ha ristampato l'autobiografia di Donovan, Strangers on a Bridge, che ripercorre il suo ruolo nella difesa di Abel e nella negoziazione per lo scambio della spia russa con il pilota americano Francis Gary Powers.
  • La ristampa dell'autobiografia di Donovan coincise la realizzazione del film Il ponte delle spie, il quale è stato rilasciato il 16 ottobre 2015, diretto da Steven Spielberg e scritto da Matt Charman e la Coen Brothers. Tom Hanks ha interpretato il ruolo di Donovan, con Amy Ryan nei panni della moglie Mary.[18]
  • James Gregory ha interpretato Donovan nel 1976 nella serie televisiva Francis Gary Powers: La vera storia dell'incidente di una spia U-2, basato sulla biografia di Powers (scritta da Curt Gentry). Lee Majors ha interpretato Powers.[19]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • James B. Donovan, Strangers on a Bridge, The Case of Colonel Abel, Atheneum, 1964, ISBN 978-1-299-06377-8.
  • James B. Donovan, Challenges: Reflections of a Lawyer-at-Large, Atheneum, 1967. (con la prefazione di Erwin Griswold)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Donovan, James B., socialarchive.iath.virginia.edu, access date 5 June 2015
  2. ^ Dr. James B. Donovan, 53, Dies, nytimes.com, access date 5 June 2015
  3. ^ a b c Philip J. Bigger, Negotiator: The Life and Career of James B. Donovan, 2006.
  4. ^ a b c Peter Kornbluh, US-Cuban Diplomacy, 'Nation' Style, su The Nation. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  5. ^ Nuremberg Trial Proceedings Vol. 1 : Prosecution Counsel, avalon.law.yale.edu, access date 5 June 2015
  6. ^ a b The Man Who 'Sprung' Powers in: The Milwaukee Journal, 16 February 1962, page 8
  7. ^ Abel v. United States (1960), su FindLaw, Thompson Reuters. URL consultato l'11 ottobre 2015.
  8. ^ The People of the CIA … Milan Miskovsky: Fighting for Justice, cia.gov, access date 5 June 2015
  9. ^ a b Donovan, James Britt in: Encyclopedia of the Kennedys: The People and Events That Shaped America., page 193, ABC-CLIO, 2012, ISBN 978-1-59884-538-9
  10. ^ a b Strangers on a Bridge, su Simon & Schuster, agosto 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  11. ^ M. C. Miskovsky, Strangers on a Bridge by James B. Donovan. Book review by M. C. Miskovsky, su Central Intelligence Agency, 22 settembre 1993. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  12. ^ The New York Times: Best Sellers: Espionage, su The New York Times, dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  13. ^ a b FBK-Dokumentation Nr. 9 – Seite 4, fg-berlin-kuba.de, access date 23 June 2015
  14. ^ How Metadiplomacy Works: James Donovan and Castro, cuba-l.com, access date 5 June 2015
  15. ^ Famed Lawyer for Spies Dead in: New Orleans States-Item, 19 January 1970
  16. ^ NY US Senate – November 06, 1962, ourcampaigns.com, access date 5. June 2015
  17. ^ Dr. James B. Donovan, 53, Dies; Lawyer Arranged Spy Exchange, in The New York Times, 20 gennaio 1970. URL consultato il 9 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il ).
  18. ^ Tom Hanks-Steven Spielberg Cold War Thriller Set for Oct. 16, 2015, variety.com, access date 5 June 2014
  19. ^ Francis Gary Powers: The True Story of the U-2 Spy Incident--IMDB

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Philip J. Bigger, NEGOTIATOR: The Life And Career of James B. Donovan, Bethlehem, Lehigh University Press, 2006, ISBN 978-0-934223-85-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN94010626 · LCCN: (ENno93019748 · ISNI: (EN0000 0000 8281 2379 · GND: (DE132074575 · NLA: (EN35987158