James Aloysius Hickey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Aloysius Hickey
cardinale di Santa Romana Chiesa
His Eminence Cardinal James Aloysius Hickey.jpg
Coat of arms of James Aloysius Hickey.svg
Veritatem in Caritate
Incarichi ricoperti
Nato 11 ottobre 1920, Midland
Ordinato presbitero 15 giugno 1946 dal vescovo William Francis Murphy
Nominato vescovo 18 febbraio 1967 da papa Paolo VI (poi beato)
Consacrato vescovo 14 aprile 1967 dall'arcivescovo John Francis Dearden (poi cardinale)
Elevato arcivescovo 17 giugno 1980 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Creato cardinale 28 giugno 1988 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Deceduto 24 ottobre 2004, Washington

James Aloysius Hickey (Midland, 11 ottobre 1920Washington, 24 ottobre 2004) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Midland, nello Stato del Michigan (USA), l'11 ottobre 1920.

Papa Giovanni Paolo II lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 28 giugno 1988.

Morì il 24 ottobre 2004 all'età di 84 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Taraqua Successore BishopCoA PioM.svg
- 18 febbraio 1967 - 5 giugno 1974 Norbert Felix Gaughan
Predecessore Rettore del Pontificio Collegio Americano del Nord Successore Pnac.svg
Francis Frederick Reh 1º marzo 1969 - 5 giugno 1974 Harold P. Darcy
Predecessore Vescovo di Cleveland Successore BishopCoA PioM.svg
Clarence George Issenmann 5 giugno 1974 - 17 giugno 1980 Anthony Michael Pilla
Predecessore Arcivescovo metropolita di Washington Successore ArchbishopPallium PioM.svg
William Wakefield Baum 17 giugno 1980 - 21 novembre 2000 Theodore Edgar McCarrick
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Maria Madre del Redentore a Tor Bella Monaca Successore CardinalCoA PioM.svg
- 28 giugno 1988 - 24 ottobre 2004 Joseph Zen Ze-Kiun, S.D.B.
Controllo di autorità VIAF: (EN28128036 · ISNI: (EN0000 0001 1023 2962 · LCCN: (ENn86828284 · GND: (DE128616717