Jacques-Bonne Gigault de Bellefonds

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jacques-Bonne Gigault de Bellefonds
arcivescovo della Chiesa cattolica
Jacques Bonne Gigault de Bellefonds.jpg
Ritratto di mons. de Bellefonds
Blason fam fr Gigault de Bellefonds.svg
Incarichi ricoperti
Nato 1º maggio 1698, Beaumont-la-Ronce
Ordinato presbitero 1728[1]
Nominato vescovo 27 febbraio 1736 da papa Clemente XII
Consacrato vescovo 25 marzo 1736 da Melchior de Polignac
Elevato arcivescovo 20 dicembre 1741 da papa Benedetto XIV
Deceduto 20 luglio 1746, Parigi

Jacques Bonne Gigault de Bellefonds (Beaumont-la-Ronce, 1º maggio 1698Parigi, 20 luglio 1746) è stato un arcivescovo cattolico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jacques-Bonne Gigault de Bellefonds nacque il 1º maggio 1698 nel castello di Montifray, presso Beaumont-la-Ronce, da una nobile famiglia locale.

Dopo l'ordinazione sacerdotale, l'8 ottobre 1735 venne nominato vescovo di Bayonne venendo ufficialmente consacrato il 25 marzo 1736 per mano del cardinale Melchior de Polignac. Promosso all'arcidiocesi di Arles dal 20 agosto 1741, vi rimase sino al 4 marzo 1746 quando venne nominato arcivescovo di Parigi.

Egli è noto per la sua costante opposizione ai giansenisti durante il proprio episcopato ad Arles, e di lui si sa che anche a Parigi si premurò, dopo la nomina episcopale, di condannare alacremente anche i Pensieri filosofici di Diderot, tacciandoli di eresia.

Morì a Parigi di vaiolo il 20 luglio 1746 a soli quattro mesi dal suo ingresso in diocesi come arcivescovo. La sua salma venne esposta e sepolta nella cattedrale parigina di Notre Dame.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dello Spirito Santo - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dello Spirito Santo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Data incerta

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10157163 · ISNI (EN0000 0000 0154 8984 · BNF (FRcb15530888s (data)