Jacopo VII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Jacopo VII Appiano (Genova, 1581Genova, 5 gennaio 1603) è stato un nobile italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Alessandro Appiano e di Isabella de Mendoza, succede al padre nel 1589, esercitando il potere da Genova, ove morì in giovane età senza lasciare eredi.[1]. Era principe di Piombino e del Sacro Romano Impero e Signore di Scarlino, Populonia, Suvereto, Buriano, Vignale e Abbadia al Fango, Vignale e delle isole d'Elba, Montecristo, Pianosa, Cerboli e Palmaiola nel 1589. Ha mantenuto il titolo di Conte del Sacro Impero. Nel 1594 è stato elevato a Marchese di Populonia e la signoria di Piombino fu costruita nel principato imperiale, chiamato dal principe di Piombino allora Giacomo VII Appiani d'Aragona. Ha mantenuto il titolo di Conte del Sacro Impero fino alla morte. Si sposò a Genova nel 1602 o 1603 con Spinola bianco, morta nel 1625.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo sull'Enciclopedia Treccani

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie