Jacopo Antiquari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Jacopo Antiquari (Perugia, 1444Milano, 1512) è stato un umanista italiano.

Nel 1467 si trasferì a Bologna, ma nel 1472 si spostò a Milano ove ebbe incarichi alla corte di Galeazzo Maria Sforza e poi in quella di Ludovico il Moro.[1] Dopo la conquista della città lombarda ad opera di Luigi XII di Francia nel 1499, abbandonò gli uffici pubblici.[1] Nel 1509 fu autore di una pregevole Oratio ad Ludovicum regem Francorum, orazione in difesa di Milano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Vedi Enciclopedie on line, riferimenti in Collegamenti esterni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Antiquari, Iacopo la voce in Enciclopedie on line, sito "Treccani.it L'Enciclopedia italiana". URL visitato il 1º aprile 2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN52502351 · ISNI (EN0000 0000 1023 4442 · LCCN (ENno2006099564 · GND (DE119607581 · BAV ADV10122088
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie