J. Walter Thompson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
J Walter Thompson
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione1864 a New York
Fondata daWilliam James Carlton
Sede principaleNew York
SettorePubblicità
Dipendenti8.500
Sito web

La J. Walter Thompson (sigla JWT) è un'agenzia pubblicitaria statunitense. È una delle più importanti del mondo.[1][2] con più di duecento filiali in più di novanta paesi e più di 12.000 dipendenti. Fa parte del gruppo WPP Group.

L'azienda è nota per la lunga durata dei rapporti con i clienti, com'è il caso della Unilever (109 anni); della Kraft (89 anni); della Kimberly-Clark (84 anni); della Nestlé (81 anni); della Kellogg's (80 anni); della Ford (67 anni)[3]. Altri clienti famosi dell'agenzia sono Avon, Tudor, HSBC, Johnson & Johnson, Air Canada e il corpo dei Marines.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La JWT trae origine dall'agenzia Carlton & Smith, fondata nel 1864, una delle prime agenzie americane[4]. William James Carlton vendeva spazi pubblicitari sulle riviste religiose.

Nel 1868 W. J. Carlton assunse come contabile il giovane James Walter Thompson[5]., un veterano del corpo dei Marine proveniente dal Massachusetts. James Walter Thompson si rese conto che occupandosi delle vendite avrebbe guadagnato di più e divenne un venditore di successo della società.

Nel 1877 Thompson riuscì a rilevare l'attività dal suo padrone per 500 dollari e l'anno dopo gli comprò anche la mobilia da ufficio per 800 dollari; poi cambiò il nome dell'agenzia in J. Walter Thompson perché pensava che James Thompson fosse un nome troppo comune a New York. Uno dei supi primi clienti fu il suo amico Robert Wood Johnson, il fondatore della Johnson & Johnson[6].

L'agenzia crebbe di dimensioni e fu la prima agenzia pubblicitaria americana a espandersi all'estero con l'apertura della J. Walter Thompson London nel 1899[7]. L'attività si espanse successivamente in tutto il mondo: in Egitto, Sudafrica e Asia[8].

Nei successivi trentotto anni la J. Walter Thompson divenne la più grande agenzia pubblicitaria del mondo e produsse varie campagne che furono un modello per testo e immagini. La J. Walter Thompson fu una delle prime agenzie ad assumere scrittori e artisti per creare réclames attraenti per i clienti, sostituendo gli annunci tradizionali preparati dai settori vendite interni alle imprese[9]. Fu anche la prima agenzia a fornire un servizio ampio alla clientela, che compendeva il disegno della confezione, il marchio e la ricerca di mercato[9].

Nel 1987 la JWT è stata acquisita dalla WPP, uno dei maggiori gruppi pubblicitari internazionali[10].

Nel 2005 l'agenzia ha assunto l'attuale denominazione sociale (dall'acronimo di James Walter Thompson).

Campagne[modifica | modifica wikitesto]

Fra le campagne internazionalmente più famose della JWT c'è quella per la De Beers con lo slogan "Un diamante è per sempre".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Advertising Age - struttura dei primi quattro gruppi pubblicitari mondiali per fatturato (rapporto 2009)
  2. ^ (EN) Advertising Age - classifica dei primi quindici gruppi pubblicitari mondiali per fatturato (rapporto 2009)
  3. ^ Stuart Elliott, JWT Plans to Celebrate 150 Years With a Focus on the Future, in The New York Times, 9 marzo 2014, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 12 aprile 2017.
  4. ^ J. Walter Thompson Co. | American advertising company, Britannica.com. URL consultato il 29 agosto 2015.
  5. ^ J. Walter Thompson Company | Rubenstein Library | People in the Collections, Colab-sbx-140.oit.duke.edu, 15 liglio 1908. URL consultato il 29 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2014).
  6. ^ History of J&J by Margaret Gurowitz, su kilmerhouse.com, 14 aprile 2011.
  7. ^ The J Walter Thompson (Jwt), London, Advertising Agency Client Account Files And Other Office Papers | Details, Hatads.org.uk. URL consultato il 29 agosto 2015.
  8. ^ Ciochetto, L. China in Globalisation and advertising in emerging economies: Brazil, Russia, India, and China, Londra, Routledge, 2011, p. 95
  9. ^ a b J. Walter Thompson Co. | AdAge Encyclopedia of Advertising - Advertising Age, Adage.com, 15 settembre 2003. URL consultato il 29 agosto 2015.
  10. ^ JWT Worldwide

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende