J. Smith-Cameron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

J. Smith-Cameron, all'anagrafe Jean Isabel Smith (Louisville, 7 settembre 1955), è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata nel 1955 in Kentucky, figlia dell'architetto Richard Sharpe Smith, è cresciuta a Greenville nella Carolina del Sud. Si fa conoscere con il nome J. Smith come studentessa presso la Florida State University, dove frequenta una scuola di teatro. Dopo gli studi aggiunge il cognome di sua nonna, Cameron, per distinguersi da un'altra attrice registrata come J. Smith all'Actors' Equity Association.

Debutta a Broadway nel 1982, sostituendo l'attrice Mia Dillon nella commedia teatrale Crimes of the Heart. Successivamente prende parte a numerose produzioni, come Lend Me a Tenor, Our Country's Good, Night Must Fall, After the Night and the Music e Il Tartufo di Molière.

Come attrice teatrale ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui un Obie Award per la produzione off-Broadway As Bees in Honey Drown, per la quale ottiene anche una candidatura al Drama Desk Award. Negli anni seguenti ottiene una candidatura al Tony Award come miglior attrice nella commedia Our Country's Good.

Per il cinema ha lavorato in film come Calde notti d'estate, Jeffrey, La dea dell'amore, Sabrina e Conta su di me. Per la televisione invece ha preso parte a varie serie televisive dalla soap opera Sentieri fino alla serie Law & Order - I due volti della giustizia. Nel 2010 ha preso parte alla terza stagione della serie televisiva True Blood, dove ha interpretato il ruolo di Melinda Mickens, madre mutaforma di Sam Merlotte.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dal 2000 è sposata con il regista/drammaturgo Kenneth Lonergan. La coppia ha una figlia di nome Nellie.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]