Jürgen Ligi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jürgen Ligi
Jürgen Ligi.jpg

Ministro degli Affari esteri
Durata mandato 12 settembre 2016 –
23 novembre 2016
Predecessore Jevgeni Ossinovski
Successore Sven Mikser

Ministro dell'Educazione e della Ricerca
Durata mandato 9 aprile 2015 –
12 settembre 2016
Predecessore Marina Kaljurand
Successore Maris Lauri

Ministro delle Finanze
Durata mandato 4 giugno 2009 –
3 novembre 2014
Predecessore Ivari Padar
Successore Maris Lauri

Ministro della Difesa
Durata mandato 10 ottobre 2005 –
2 aprile 2007
Predecessore Jaak Jõerüüt
Successore Jaak Aaviksoo

Dati generali
Partito politico Partito Riformatore Estone

Jürgen Ligi (Tartu, 16 luglio 1959) è un politico ed economista estone, membro del Partito Riformatore Estone e ministro durante i governi Ansip I, Ansip II, Ansip III, Rõivas I e Rõivas II.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in economia all'Università di Tartu, Ligi lavorò come economista e come consulente finanziario per le industrie. Negli anni novanta entrò in politica con il Partito Riformatore Estone e nel 1995 venne eletto deputato al Riigikogu e per quattro anni fu capogruppo del suo partito.

Nel 2005 il primo ministro Andrus Ansip lo nominò ministro della Difesa e Ligi mantenne l'incarico fino alla fine del governo. Quando Ansip ebbe l'incarico di formare un nuovo governo con il Partito Socialdemocratico e l'Unione della Patria e Res Publica, Ligi non venne riconfermato nell'esecutivo e tornò a svolgere solo l'incarico di deputato. Tuttavia nel 2009 i socialdemocratici decisero di fuoriuscire dalla coalizione di governo e così Ansip richiamò Ligi fra i ministri, affidandogli il portafoglio delle Finanze.

Ligi mantenne l'incarico anche durante il terzo governo Ansip e fu riconfermato anche dal successivo primo ministro Taavi Rõivas fino al novembre 2014. Ricevette un nuovo incarico ministeriale, questa volta col portafoglio dell'Educazione e della Ricerca, nel governo Rõivas II dal 9 aprile 2015; col rimpasto di governo del 12 settembre 2016 gli è stato affidato l'incarico di ministro degli Esteri. A seguito della caduta del governo Rõivas II e dell'inizio del mandato del governo Ratas il 23 novembre 2016 ha terminato il suo incarico ministeriale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]