Jägermeister

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jägermeister
Jagermeister logo.png
Jägermeister bottle.png
Categoria Alcolico
Tipo Amaro
Marca Mast-Jägermeister
Anno di creazione 1935
Nazione Germania Germania
Vendite 61.2 mln lt[1] (2014)
Slogan Be the night master
Ingredienti Acqua, zenzero, cannella, anice stellato, cardamomo
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico 348.28 Kcal/1457,19 KJ
Proteine 0 g
Carboidrati 37,2 g
di cui zuccheri 37,2 g
Grassi 0 g
di cui saturi 0 g
Classificazione commerciale Premium
Colore Ambra scura, riflessi borgogna[2]
Aspetto Limpido[2]
Gradazione alcolica 35° alc.
Gusto Pieno, amaro equilibrato, erbe e spezie[2]
Frizzantezza Liscio
Temperatura di servizio -11/-15 °C[3]
Bicchiere Cicchetto
Sito www.jagermeister.it

Jägermeister è un liquore tedesco a base di erbe prodotto in Germania dal 1934 che si inserisce nella tradizione dei liquori digestivi di produzione centro europea come il Gammel Dansk, l’Unicum, il Gorki List o la Becherovka, ma allo stesso tempo se ne allontana per il suo gusto meno amaro e più amabile.

La formula combina 56 varietà di erbe, radici, frutti e spezie macerati in alcol, la sua ricetta è un segreto commerciale dall'anno della sua nascita. Ha una gradazione alcolica pari a 40%.

[modifica | modifica wikitesto]

Opera del pittore Albrecht Dürer, sullo stendardo è riconoscibile lo stemma

Sul bordo della sua etichetta sono stampigliati i versi di Otto von Riesenthal che recitano: "Questo è lo schermo di onor del cacciatore, per proteggere e nutrire il suo gioco, per cacciare nel senso adeguato, per onorare il creatore nella creatura". I versi sono un tributo al nome dell'amaro che significa guardiacaccia: ovvero colui che fa rispettare le regole del gioco.

Il logo è tratto dalla particolare teofania avvenuta nella conversione di Sant'Eustachio rappresentata egregiamente da Pisanello. Durante una battuta di caccia, secondo l'agiografia del santo, ad Eustachio apparve improvvisamente Cristo crocefisso tra le corna del cervo che stava per abbattere (condanna al modo di vivere dissoluto che richiama i versi circostanti).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ statista.com. URL consultato l'8 maggio 2016.
  2. ^ a b c diffordsguide.com. URL consultato l'8 maggio 2016.
  3. ^ twitter.com. URL consultato l'8 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici