Ivangorod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la frazione della Polonia, nota in passato come Ivangorod, vedi Dęblin.
Ivangorod / Jaanilinn
città
Ивангород
Ivangorod / Jaanilinn – Stemma
Ivangorod / Jaanilinn – Veduta
Ivangorod (Jaanilinn), dal fiume Narva.
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleNordoccidentale
Soggetto federaleFlag of Leningrad Oblast.svg Leningrado
RajonKingiseppskij
Amministrazione
Data di istituzione1945
Territorio
Coordinate59°22′N 28°13′E / 59.366667°N 28.216667°E59.366667; 28.216667 (Ivangorod / Jaanilinn)Coordinate: 59°22′N 28°13′E / 59.366667°N 28.216667°E59.366667; 28.216667 (Ivangorod / Jaanilinn)
Altitudine32 m s.l.m.
Superficie66 km²
Abitanti10 922 (2008)
Densità165,48 ab./km²
Altre informazioni
Linguerusso
Cod. postale188490 e 188491
Prefisso+7 81375
Fuso orarioUTC+3
Targa47
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Ivangorod / Jaanilinn
Ivangorod / Jaanilinn
Sito istituzionale

Ivangorod (in russo: Ивангород?, Estone: Jaanilinn) è una città della Russia, che si trova nel Kingiseppskij rajon dell'Oblast di Leningrado in Russia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La fortezza russa di Ivangorod (sulla destra) e il Castello di Hermann, fortezza estone di Narva (sulla sinistra).

È situata sulla riva destra del fiume Narva alla frontiera russo-estone 159 km a ovest di San Pietroburgo, di fronte alla città estone di Narva. Il suo più importante monumento è la fortezza di Ivangorod.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fortezza fu costruita nel 1492 durante il regno di Ivan III di Russia e per questo chiamata come lui. Nei periodi 1581-1590 e 1621-1704 fu controllata dall'Impero svedese. Nonostante altri cambiamenti nel territorio e nella sovranità, dal 1612 al 1945 Ivangorod fu considerata come facente parte di Narva.

Dopo il collasso dell'Impero Russo, l'Estonia indipendente prese il controllo della città di Narva che comprendeva anche Ivangorod (est:Jaanilinn), nel gennaio 1919 e tutto ciò fu riconosciuto dal trattato di Tartu. Dopo l'occupazione nel 1944 dell'Estonia da parte dell'URSS nella Seconda guerra mondiale le autorità sovietiche staccarono Ivangorod da Narva e trasferirono il suo territorio all'Oblast di Leningrado (SFSR) nel gennaio 1945. Lo status di città le fu conferito nel 1954.

Dopo che l'Estonia riottenne l'indipendenza nel 1991 la frontiera stabilita nel 1920 dal trattato di Tartu è stata considerata solo dalla Russia come superata dalle frontiere stabilite tra le varie repubbliche dalle autorità sovietiche. Secondo la Costituzione estone (art.2) invece il territorio appartiene ancora all'Estonia, tuttavia Ivangorod rimane per ora alla Russia. A causa delle tensioni politiche esistenti tra i due paesi la nuova frontiera non è stata ancora riconosciuta.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ivangorod è un importante punto di passaggio transfrontaliero e ha una stazione ferroviaria.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stemma dell'Oblast' di Leningrado Città dell'Oblast' di Leningrado Bandiera della Russia
Capoluogo: San Pietroburgo (amministrativamente separata)

Boksitogorsk | Gatčina | Ivangorod | Kamennogorsk | Kingisepp | Kiriši | Kirovsk | Kommunar | Ljuban' | Lodejnoe Pole | Luga | Nikol'skoe | Novaja Ladoga | Otradnoe | Pikalëvo | Podporož'e | Primorsk | Priozersk | Sertolovo | Slancy | Šlissel'burg | Sosnovyj Bor | Svetogorsk | Sjas'stroj | Tichvin | Tosno | Volosovo | Volchov | Vsevoložsk | Vyborg | Vysock

Controllo di autoritàVIAF: (EN234777848 · GND: (DE4579356-6
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia