Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ivan Stepanovič Silaev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ivan Stepanovič Silaev
Ива́н Степа́нович Сила́ев

Primo ministro della RSSF Russa
Durata mandato 15 giugno 1990 –
26 settembre 1991
Vice Béla Markó
Predecessore Aleksandr Vladimirovič Vlasov
Successore Oleg Ivanovič Lobov

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature XI
Circoscrizione RSSA Baschira

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Ivan Stepanovič Silaev (in russo Ива́н Степа́нович Сила́ев; Bachtyzino, 21 ottobre 1930) è un politico russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha ricoperto il ruolo di Primo ministro dell'Unione Sovietica in qualità di Segretario del Consiglio dei Ministri e Primo Ministro della RSSF Russa, dal giugno 1990 al settembre 1991.

È stato Vice-Presidente del Consiglio dei Ministri dell'Unione Sovietica dal novembre 1985 al luglio 1990 con Nikolai Ryzhkov Presidente.

Dall'agosto al dicembre 1991 è stato Presidente della commissione per la gestione operativa dell'economia sovietica, succedendo a Valentin Pavlov.

Dal dicembre 1991 al febbraio 1994 ha ricoperto l'incarico di Rappresentante permanente della Russia nella Comunità europea. In questo ruolo è stato preceduto da Lev Voronin.

È stato inoltre Ministro dell'industria aeronautica dal febbraio 1981 al novembre 1985 e Ministro dell'industria delle costruzioni dal dicembre 1980 al febbraio 1981.

È stato membro effettivo del 26°, 27° e 28° Comitato Centrale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie