Ivan Asen II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ivan Asen II
G danchov ivan asen.jpg
Imperatore di Bulgaria
Stemma
In carica 1218 –
24 giugno 1241
Predecessore Boril di Bulgaria
Successore Kaliman Asen I di Bulgaria
Morte 24 giugno 1241
Coniugi Anna (Anisia)
Anna Maria d'Ungheria
Irene Comnena Ducaena (Xene)
Figli vedi sotto

Ivan Asen II (in bulgaro: Иван Асен II; ... – 24 giugno 1241) è stato imperatore di Bulgaria dal 1218 al 1241.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Ivan Asen I di Bulgaria e di Elena. Il padre fu uno dei due fondatori della dinastia degli Asen e del Secondo Impero bulgaro. Sotto il regno di Ivan Asen II l'impero bulgaro sarebbe diventato la forza dominante nei Balcani per tutto il decennio 1230 - 1240.

I Balcani tra il 1230 e il 1251.

Dopo la morte di suo zio, Kaloyan nel 1207, il cugino di Ivan, Boril, usurpò il trono e lo costrinse all'esilio nel principato russo di Galizia-Volinia. Con l'aiuto del principato, Ivan Asen poté tornare in Bulgaria nel 1218, destituire suo cugino ed essere incoronato imperatore.

Il ritorno di Andrea II d'Ungheria dalla V Crociata nel 1218 diede l'opportunità di stipulare una alleanza e la restituzione dei territori intorno a Belgrado grazie al matrimonio con la principessa Anna Maria d'Ungheria. Ivan Asen fece strinse anche una alleanza con Teodoro Comneno Ducas dell'Epiro. Dopo la morte dell'imperatore Roberto di Courtenay nel 1228, i baroni di Costantinopoli considerarono Ivan Asen II come possibile candidato per la reggenza e la tutela di Baldovino II di Costantinopoli, ancora infante. A quel tempo Teodoro d'Epiro aveva riconquistato la Tessalonica dai regni latini crociati nel 1224 e si era autonominato arcivescovo di Ohrid, dopo averlo creato autonomamente, e aveva conquistato Adrianopoli, minacciando così la stessa Costantinopoli. Temendo un intervento di Ivan Asen nei regni latini crociati, Teodoro d'Epiro rivolse le sue armate verso la Bulgaria nel 1230.

Secondo la tradizione Ivan Asen portò la pergamena contenente il patto tradito su una lancia come fosse un vessillo, e si impegnò per catturare e sconfiggere in maniera definitiva Teodoro nella battaglia di Klokotnitsa. Dopo aver sconfitto il suo avversario Ivan Asen poté invadere i territori di quest'ultimo e e impossessarsi delle conquiste del regno d'Epiro dal Mar Nero ad Adrianopoli e dall'Adriatico a Durazzo.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Ivan Asen II si sposò tre volte. La sua prima moglie potrebbe essere l'Anna (nome religioso Anisia) menzionata nel Sinodico della Chiesa bulgara. Può darsi che fosse una concubina invece di una sposa legittima, e che fosse la madre delle sue due figlie maggiori:

Dipinto raffigurante Ivan Asen II dal monastero di Zograt sul monte Athos
  1. Maria (?), che sposò Manuele di Tessalonica.
  2. Beloslava (?), che sposò Stefano Vladislav I di Serbia.

La sua seconda moglie fu Anna Maria d'Ungheria, una figlia di re Andrea II d'Ungheria e Gertrude di Merania. Morì nel 1237 e da lei egli ebbe parecchi figli, compresi:

  1. Elena, che sposò Teodoro II Lascaris di Nicea.
  2. Thamar, a un certo punto considerara fidanzata al futuro imperatore Michele VIII Paleologo.
  3. Kaliman Asen I, che succedette come imperatore di Bulgaria (1241-1246).
  4. Pietro, che morì nel 1237.

Dalla sua terza moglie, Eirene (nome religioso Xene) di Tessalonica, una figlia di Teodoro I d'Epiro e Maria Petraliphaina, ebbe tre figli:

  1. Anna (o Teodora), che sposò il sebastokrator Pietro prima del 1253.
  2. Maria, che sposò Mitso Asen, che succedette come imperatore di Bulgaria (1256-1257).
  3. Michele Asen I, che succedette come imperatore di Bulgaria (1246-1256).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Božilov, Familijata na Asenevci, pp. 192-235.
  2. ^ (BG) Ivan Božilov e Vasil Gjuzelev, Istorija na srednovekovna Bǎlgarija VII-XIV vek (tom 1), Anubis, 2006, ISBN 954-426-204-0.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Imperatori di Bulgaria Successore Coat of Arms of the Bulgarian Empire.PNG
Boril di Bulgaria 1218 - 24 giugno 1241 Kaliman Asen I di Bulgaria
Controllo di autorità VIAF: (EN262476027 · LCCN: (ENno2008149012 · GND: (DE118848410 · CERL: cnp00540185