Iván Duque Márquez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Iván Duque Márquez
Iván Duque Márquez (Recortado).png

Presidente della Colombia
In carica
Inizio mandato 7 agosto 2018
Predecessore Juan Manuel Santos

Dati generali
Partito politico Centro Democratico
Università Università Sergio Arboleda
American University
Università di Georgetown
Professione Avvocato

Iván Duque Márquez (Bogotà, 1º agosto 1976) è un avvocato e politico colombiano, Presidente della Colombia dal 7 agosto 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto le elezioni presidenziali del 2018 battendo con il 53.98% dei voti il rivale Gustavo Petro.[1] Ha assunto ufficialmente l'incarico governativo il 7 agosto successivo, per un mandato della durata di 4 anni.

Nell'agosto 2018 ha promosso l'uscita della Colombia dall'Unione delle nazioni sudamericane (Unasur), denunciando come l'organizzazione abbia taciuto il trattamento della dittatura venezuelana di Nicolás Maduro ai suoi cittadini.[2][3]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze colombiane[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine di Boyacá - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Boyacá
Gran Maestro dell'Ordine Militare della Croce di San Carlo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Militare della Croce di San Carlo
Gran Maestro dell'Ordine Nazionale al Merito "Antonio Nariño" - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Nazionale al Merito "Antonio Nariño"
Gran Maestro dell'Ordine al Merito Militare "José María Córdova" - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine al Merito Militare "José María Córdova"
Gran Maestro dell'Ordine al Merito Navale "Ammiraglio Padilla" - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine al Merito Navale "Ammiraglio Padilla"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ivan Duque è il nuovo presidente della Colombia, in Il Post.it, 18 giugno 2018. URL consultato il 18 giugno 2018.
  2. ^ La Colombia esce da Unasur, in euronews, 28 agosto 2018. URL consultato il 28 agosto 2018.
  3. ^ Iván Duque su Twitter, su Twitter, 28 agosto 2018. URL consultato il 28 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN103299307 · GND (DE139979522 · WorldCat Identities (EN103299307