Ius sanguinis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Cittadinanza (diritto).

Lo ius sanguinis è un'espressione giuridica di origine latina che indica l'acquisizione della cittadinanza per il fatto della nascita da un genitore o con un ascendente in possesso della cittadinanza.

Si contrappone allo ius soli, che indica invece l'acquisizione della cittadinanza per il fatto di nascere nel territorio statale, indipendentemente dalla cittadinanza posseduta dai genitori.

Normalmente gli ordinamenti nazionali oscillano tra i due istituti.

Attualmente in un buon numero degli stati europei, fra cui l'Italia, adottano lo ius sanguinis. I principali paesi europei (Regno Unito, Germania e Francia) applicano uno ius soli sottoposto a diverse condizioni variabile da stato a stato. I più importanti paesi per estensione territoriale che applicano da sempre lo ius soli sono il Brasile e gli Stati Uniti, così come quasi tutti i paesi del continente americano.

Stati che applicano lo ius sanguinis[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Immigration, Refugees and Citizenship Canada, Acquisition of citizenship - Canada.ca, su www.canada.ca. URL consultato il 10 settembre 2018.
  2. ^ (IT) Cittadinanza, su www.esteri.it. URL consultato il 10 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Apply for citizenship if you have a British parent, in GOV.UK. URL consultato il 10 settembre 2018.
  4. ^ Acquisition of U.S. Citizenship by a Child Born Abroad, su travel.state.gov. URL consultato il 10 settembre 2018.
  5. ^ Bundeskanzlei - P, RS 141.0 Legge federale del 20 giugno 2014 sulla cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit), su www.admin.ch. URL consultato il 10 settembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]