Italia ai Giochi paralimpici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia ai Giochi paralimpici
Italia
Codice CIO ITA
Comitato nazionale CIP
Cronologia paralimpica
Giochi paralimpici estivi
1960 · 1964 · 1968 · 1972 · 1976 · 1980 · 1984 · 1988 · 1992 · 1996 · 2000 · 2004 · 2008 · 2012 · 2016
Giochi paralimpici invernali
1976 · 1980 · 1984 · 1988 · 1992 · 1994 · 1998 · 2002 · 2006 · 2010 · 2014 · 2018

L'Italia è presente ai giochi paralimpici estivi fino dalla loro prima edizione che si tenne nel 1960 a Roma nonché a quelli invernali sin dalla seconda edizione del 1980 a Geilo (Norvegia).

Medagliere dei Giochi estivi[modifica | modifica wikitesto]

In evidenza l'edizione in cui l'Italia era la nazione ospitante

Giochi Oro Argento Bronzo Totale Pos.
1960 Roma 29 28 23 80 1
1964 Tokyo 14 15 16 45 3
1968 Tel-Aviv 12 10 17 39 7
1972 Heidelberg 8 4 5 17 9
1976 Toronto 2 5 11 18 25
1980 Arnhem 6 5 9 20 20
1984 Stoke M.-New York 9 19 14 42 21
1988 Seul 16 15 27 58 16
1992 Barcellona 10 7 18 35 14
1996 Atlanta 11 20 14 45 14
2000 Sydney 9 8 10 27 18
2004 Atene 4 8 7 19 31
2008 Pechino 4 7 7 18 28
2012 Londra 9 8 11 28 13
2016 Rio de Janeiro 10 14 15 39 9
Totale 147 161 87 505 12

Medagliere dei Giochi invernali[modifica | modifica wikitesto]

Giochi Oro Argento Bronzo Totale Pos.
1976 Örnsköldsvik non ha partecipato
1980 Geilo 0 0 0 0 11
1984 Innsbruck 0 0 1 1 13
1988 Innsbruck 3 0 6 9 10
1992 Tignes-Albertsville 0 1 3 4 16
1994 Lillehammer 0 7 7 14 17
1998 Nagano 3 4 3 10 12
2002 Salt Lake City 3 3 3 9 13
2006 Torino 2 2 4 8 9
2010 Vancouver 1 3 3 7 11
2014 Sochi 0 0 0 0 -
2018 Pyeongchang 2 2 1 5 12
Totale 14 22 31 67 13

Plurivincitori[modifica | modifica wikitesto]

Segue l'elenco ufficiale del Comitato Paralimpico Internazionale. [1]

# Atleta Gold medal-2008PG.svg Silver medal-2008PG.svg Bronze medal-2008PG.svg
1 Roberto Marson 16 7 3
2 Maria Scutti 10 3 2
3 Anna Maria Toso 8 10 2
4 Luca Pancalli 8 6 1
5 Alvise De Vidi 8 3 3
6 Franco Rossi 6 3 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Multi-Medallists, paralympic.org. URL consultato il 13 settembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]