Istri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli Istri (in greco: Ιστρών έθνος) erano un'antica tribù, che Strabone indica come dimorante nell'Istria, a cui diedero il nome. Sono classificati in alcune fonti come tribù "Venetica", che aveva legami con gli Illiri.[1]

I Romani descrissero gli Istri come un feroce popolo di pirati, protetti dalle loro coste rocciose. Ci vollero due campagne militari da parte dei Romani per domarli definitivamente nel 177 a.C. La regione fu poi chiamata insieme alla parte veneta X Regio "Venetia et Histria", che divenne l'antico confine nord-orientale dell'Italia di cui riferisce anche Dante Alighieri (fiume Arsia). Alcuni studiosi mettono in rilievo una successiva influenza celtica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wilkes, J. J. The Illyrians, 1992,ISBN 0-631-19807-5,page 183,"... We may begin with the Venetic peoples, Veneti, Carni, Histri and Liburni, whose language set them apart from the rest of the Illyrians...."