Isto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isto
Ist
Island Ist moves away.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Mare Adriatico
Coordinate 44°16′00″N 14°46′00″E / 44.266667°N 14.766667°E44.266667; 14.766667Coordinate: 44°16′00″N 14°46′00″E / 44.266667°N 14.766667°E44.266667; 14.766667
Arcipelago isole Liburniche meridionali
Superficie 9,734 km²
Dimensioni 4,545 × 3,24 km
Sviluppo costiero 23,031 km
Altitudine massima 175,4 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Croazia Croazia
Regione Regione zaratina
Comune Zara
Centro principale Isto
Demografia
Abitanti 182 (2011)
Densità 18,7 ab./km²
Cartografia
Croatia - Ist.PNG
Mappa di localizzazione: Croazia
Isto
Isto

[senza fonte]

voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Isto[1][2][3][4][5][6][7] (in croato Ist) è un'isola della Croazia situata a nordovest di Melada e a ovest di Pago.

Amministrativamente appartiene alla città di Zara, nella regione zaratina[8] e fa parte delle isole Liburniche meridionali.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

In primo piano la parte meridionale di Isto con l'insenatura di uvala Mljake e lo scoglio Skrivalica. Oltre la bocca di Zapuntello è visibile Melada

Isto è situata nella parte occidentale dell'arcipelago delle isole Liburniche meridionali; è bagnata a ovest dal mar Adriatico e in parte dalla Bocca di Scarda[9] (Skardska vrata)[10] che la separa dall'isola omonima, e a nord e a est dal mare di Puntadura[11] (Virsko more)[10]. A sudest, la bocca di Zapuntello[12] (prolaz Zapuntel) la separa da Melada, da cui dista 175 m[13]. Nel punto più ravvicinato, punta Darchio[14][15] (Artić)[10] nel comune di Brevilacqua, dista dalla terraferma 25 km[16].

Isto è un'isola irregolare dalla particolare forma a farfalla[10], con la stretta parte centrale larga appena 450 m[17] e le due "ali" non simmetriche. Misura 4,545 km[18] di lunghezza sull'ala di nordest, 3,79 km[19] sull'ala di sudovest e 3,24 km[20] di larghezza massima passando per il centro. Ha una superficie di 9,734 m²[8][21] e uno sviluppo costiero di 23,031 km[8][21]. Al centro dell'ala di nordest, sul monte della Madonna[1][22] o della Guardia[1][6] (Straža), raggiunge un'elevazione massima di 175,4 m s.l.m.[10].

Le estremità dell'isola sono: punta Tuf[1][23] (rt Tuf)[10] a nord, punta Scarda[24] (Škardski rt)[10] a ovest, punta Benussi[25] o capo Benussi[26] (rt Benuš)[10] a sud e punta Tabucini[27][28] o punta Tabocini[6] (rt Jabučni)[10] a ovest.

Coste[modifica | modifica wikitesto]

Le coste di Isto sono ben indentate, con due insenature maggiori e numerosi altri piccoli porti e baie[29][10]. Lungo le coste si trovano delle particolari formazioni morfologiche, simili a semi-grotte, chiamate garma e alcune fosse naturali[29].

Tra i promontori, oltre alle già citate estremità, sono degni di nota:

  • punta Coca[1][30] (Kok)[10], punta subito a ovest di punta Tuf;
  • punta Maurella[31] (Mavrelski rt)[10], promontorio poco a est di punta Scarda;

Le insenature principali sono invece:

  • valle Sciroccale[1][3], valle Grande[32], valle Sirocca[7] o porto d'Isto[33][6] (Široka uvala), ampia insenatura nella parte meridionale di Isto, si apre verso sudest tra punta Benussi e l'ingresso della bocca di Zapuntello;
  • valle Maestrale[1][3][34] o valle Cosiraccia[35][7][6] (uvala Kosirača)[10], sull'altro lato dell'isola, simmetrica rispetto a valle Sciroccale; è più stretta di quest'ultima[10];
  • valle Turtola[1] o valle Tortola[36][7] (uvala Turtula)[10], insenatura lungo la costa orientale di Isto;
  • uvala Mljake[10], insenatura a sudest che si apre sulla bocca di Zapuntello;
  • Dumboka uvala[10], insenature della costa occidentale;
  • uvala Mavrela[10], insenatura a nordovest tra punta Scarda e punta Maurella;
  • uvala Luišća[10], insenatura a ovest di valle Maestrale;

Nel porto d'Isto si trova un piccolo faro[10].

Geologia e orografia[modifica | modifica wikitesto]

Isto è principalmente un'isola calcarea[37] dal sottosuolo carsico[29]. La parte nordorientale è composta da calcari con presenza di rudiste del Cretacico superiore (Turoniano-Senoniano)[37]. La parte sudoccidentale è invece un poco più vecchia (Cenomaniano-Turoniano) e composta da calcari e dolomiti in alterazione[37]. La zona di punta Tuf è caratterizzata da arenarie rossastre (tufi, come suggerisce il nome) con presenza di conglomerati[29].

Una delle poche aree coltivabili è la parte nordorientale della zona sudorientale (da uvala Mljake alla pozza d'acqua Jezero), grazie alla presenza di dolomite nel suolo e ai pendii dolci dei rilievi[29]. Nel resto dell'isola i pendii sono più scoscesi, come ad esempio nei dintorni del già citato monte della Madonna, e non permettono lo sfruttamento del suolo per attività agricole[29].

Sull'ala orientale si innalzano il monte Coca[38] (Kok, 168 m)[10] e il Klonda (121 m)[10], rispettivamente a nordovest e a sudest del monte della Madonna. Sull'ala occidentale i rilievi maggiori sono il Vrh Gore[29] (162,9 m)[10] e il Beljavka (134 m)[10].

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Su Isto non ci sono corsi d'acqua permanenti[29]. L'unico fenomeno idrologico di una certa rilevanza è la piccola pozza Jezero[29], situata a est del centro abitato di Isto e a sudest del monte della Madonna[10] e usata soprattutto in passato per abbeverare il bestiame[29]. In caso di necessità, gli abitanti di Isto usano anche due pozzi di acqua salmastra situati all'interno del villaggio[29]. Le acque piovane solitamente scivolano in mare o nel sottosuolo a causa di molti fattori, tra cui il carattere carsico dell'isola, le pendenze eccessive della costa e la verticalità dei rilievi[29].

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Tipicamente mediterraneo, il clima di Isto è caratterizzato da estati asciutte e calde e da inverni temperati e piovosi[29]. Le temperature medie vanno dai 6,9-7 °C di gennaio ai 23-24 °C di luglio e agosto[29]. Le precipitazioni, seppur elevate nel corso di un anno (889 mm), non sono ben distribuite[29]. Ciò provoca siccità nel periodo estivo, con un forte impatto sull'agricoltura e la vita della popolazione[29].

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

Isto è dominata da piante della macchia mediterranea e della gariga appartenenti alla fitocenosi Quercetum ilicis[39]. Oltre al leccio, sull'isola crescono anche cipressi e pini[39].

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Isto è un nome di origine illirica (Gistum), comparabile ad altri simili che portano lo stesso suffisso "-ista", come l'odierna Bast e la bosniaca Bistue[51]. Resti di siti preistorici, liburnici (Gračina nella parte orientale, Jabučina e altri tumuli) e medievali testimoniano la presenza umana sull'isola fin dai tempi antichi[52].
L'attuale popolazione di Isto è in parte ciò che resta delle popolazioni liburniche e poi romanizzate che, nei secoli medievali, si mescolarono con le popolazioni croate e in seguito con gli immigranti croati che arrivarono dalla terraferma (in parte dalla Bosnia)[39].
Il nome scritto dell'isola appare per la prima volta come Ost nel 1311 e come Isto nel 1527[53]. Dopo il loro arrivo, i Croati trovarono e utilizzarono i nomi lasciati dai Romani, come Funestrala, Mavrela, Turtula etc.[53] Agli inizi del XVIII secolo la popolazione di Isto crebbe e la parrocchia, fino ad allora sottoposta a quella di Zapuntello, divenne indipendente. La prima menzione della parrocchia di Isto si ha nel 1729, nel codice glagolitico Libar od krizme i Duš (1721-1825) che si è conservato fino ai nostri giorni.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Imbarcazione nel porto d'Isto

Al censimento del 2011 Isto contava 182 abitanti[54] concentrati nel centro principale omonimo al centro dell'isola.
La popolazione ha avuto un aumento tra il XVI secolo e la metà del XX secolo, passando dai 95 abitanti del 1527 ai 466 del 1948[39]. La successiva, forte emigrazione ha portato ad un costante calo negli ultimi cinquant'anni (202 ab. al censimento 2001)[55] fino agli attuali 182 abitanti, il più basso numero registrato in censimenti ufficiali[55].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono tre linee di traghetti che servono sulla tratta Zara-Isto, una per soli passeggeri e le altre anche per veicoli[56]. Tutte partono da Zara ma, mentre la linea per soli passeggeri è giornaliera, quelle per veicoli hanno cadenze differenti da 2 a 4 volte a settimana a seconda del periodo dell'anno[56]. Tutte queste linee fanno tappa anche su diverse altre isole nei pressi di Zara.
Il porto d'Isto si trova nella valle Sciroccale, nel sud del villaggio.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura e pesca sono le principali attività lavorative degli abitanti di Isto, seguite da impieghi nel ramo dei trasporti marittimi e da lavori temporanei a bordo dei traghetti[57]. Il turismo è poco sviluppato, limitato a quello nautico[57].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Alberi,  p. 310.
  2. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 447, ISBN 978-88-85339293.
  3. ^ a b c Rizzi,  p. 352.
  4. ^ Atlante Zanichelli 2009, Zanichelli, Torino e Bologna, 2009, p. 27.
  5. ^ Cfr. "Isto" in Marieni, p. 103.
  6. ^ a b c d e Carta di cabottaggio del mare Adriatico, foglio V, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 17 febbraio 2017.
  7. ^ a b c d G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 2, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.
  8. ^ a b c d e f g (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), razvoj.gov.hr, 2012, p. 14. URL consultato il 26 aprile 2017.
  9. ^ Vadori,  p. 581.
  10. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa (HR) Mappa topografica della Croazia, preglednik.arkod.hr. URL consultato il 26 aprile 2017.
  11. ^ Vadori,  p. 621.
  12. ^ Vadori,  p. 525.
  13. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  14. ^ Rizzi,  p. 324.
  15. ^ Vadori,  p. 537.
  16. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  17. ^ Larghezza su Wikimapia.
  18. ^ Lunghezza di Isto a nordest su Wikimapia.
  19. ^ Lunghezza di Isto a sudovest su Wikimapia.
  20. ^ Larghezza di Isto su Wikimapia.
  21. ^ a b Duplančić, p. 12.
  22. ^ Vadori,  p. 550.
  23. ^ Vadori,  p. 550.
  24. ^ Vadori,  p. 567.
  25. ^ Vadori,  p. 537.
  26. ^ Rizzi,  p. 352.
  27. ^ Vadori,  p. 448.
  28. ^ Cfr. "punta Tabucini" in Marieni, p. 103.
  29. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Čuka,  p. 70.
  30. ^ Vadori,  p. 460.
  31. ^ Vadori,  p. 490.
  32. ^ Vadori,  p. 581.
  33. ^ Cfr. "porto d'Isto" in Marieni, p. 103.
  34. ^ Vadori,  p. 597.
  35. ^ Cfr. "valle Cosiraccia" in Marieni, p. 103.
  36. ^ Vadori,  p. 607.
  37. ^ a b c Čuka,  p. 69.
  38. ^ Vadori,  p. 459.
  39. ^ a b c d Čuka,  p. 71.
  40. ^ Larghezza di Križica mala su Wikimapia.
  41. ^ Larghezza di Križica mala su Wikimapia.
  42. ^ Vadori,  p. 442.
  43. ^ Cfr. "Funestrara" in Marieni, p. 105.
  44. ^ Lunghezza di Funestrara su Wikimapia.
  45. ^ Larghezza di Funestrara su Wikimapia.
  46. ^ Cfr. "Galiola" in Marieni, p. 105.
  47. ^ Lunghezza di Galiola su Wikimapia.
  48. ^ Larghezza di Galiola su Wikimapia.
  49. ^ Lunghezza di Skrivalica su Wikimapia.
  50. ^ Larghezza di Skrivalica su Wikimapia.
  51. ^ Skok,  p. 95.
  52. ^ Čuka,  p. 67.
  53. ^ a b (HRENDEIT) Ist - Zanimljivosti o Istu [Isto - Cose interessanti], adriaticsailor.com. URL consultato il 30 aprile 2017.
  54. ^ (HR) Stanovništvo prema starosti i spolu po naseljima, popis 2011 [Popolazione per età e sesso per insediamento, censimento 2011], dzs.hr. URL consultato il 26 aprile 2017.
  55. ^ a b Čuka,  p. 72.
  56. ^ a b (EN) Ferries from Zadar to Ist [Traghetti da Zara per Isto], croatiaferries.com. URL consultato il 30 aprile 2017.
  57. ^ a b Čuka,  pp. 75-76, Tab. 2 p. 76.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN159808569