Istituto Gonzaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Istituto Gonzaga
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàPalermo
IndirizzoVia Piersanti Mattarella 38/42
Organizzazione
Tipo
  • Scuola dell'infanzia
  • Scuola primaria
  • Scuola secondaria di primo grado
  • Liceo classico
  • Liceo scientifico
    • Tradizionale
    • Scienze applicate
    • STEM
OrdinamentoParitario
Fondazione1919
PresideVitangelo Carlo Maria Denora
Sito web

L'Istituto Gonzaga è una scuola privata paritaria di Palermo, fondata dalla Compagnia di Gesù nel 1919 e appartenente alla rete dei collegi dei gesuiti della provincia Euromediterranea.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo collegio della Sicilia venne fondato nel 1548 a Messina. Nel 1549 i padri giunsero a Palermo e fondarono il Collegio palermitano. Le scuole furono trasferite a Palermo, presso la chiesa di Sant'Antonio[1], mentre l'asilo degli orfani fu temporaneamente collocato presso la chiesa di San Giacomo "la Mazzara". Nel 1553 i Gesuiti ottennero per le scuole la chiesa di Santa Maria alla Grotta.[1] Tra il 1571 e il 1586 venne edificato il Collegio Massimo al "Cassaro"[2] per opera di Giuseppe Giacalone.

Con la soppressione della Compagnia di Gesù nel 1767, a Palermo ai gesuiti è riconosciuto il solo compito dell'insegnamento scolastico.

Dopo il ristabilimento della Compagnia nel 1805, i Gesuiti furono nuovamente cacciati nel 1860.

L'Istituto Gonzaga venne fondato nel 1919 presso la casina Whitaker villa Lisetta, un fabbricato ottocentesco acquistato dai Gesuiti insieme al parco di 25.000 metri quadrati dall'ultimo proprietario, il commendator Giosuè Whitaker, appartenente alla famiglia Whitaker. Tra il 1920 e il 1921 all'edificio venne iniziata la costruzione di una prima ala aggiunta a villa Lisetta per il collegio.

Nel 1996 il collegio, dopo la fusione con la scuola delle ancelle del Sacro Cuore, esistente dal 1939, cambiò denominazione in Centro educativo ignaziano (CEI).

Nel 2016, dopo la scissione dalle Ancelle, è stata ripristinata la denominazione "Istituto Gonzaga", dedicata al gesuita San Luigi Gonzaga, protettore degli studenti.

Nel 2018 l'istituto ha aperto al pubblico la biblioteca, il fondo libraio antico (contenente oltre 27.000 volumi antichi, tra cui manoscritti e incunaboli) e la cappella San Giuseppe costruita nel 1921 per volere del superiore dei Gesuiti padre Pasquale Borrello, poi abbellita nel 1927 dall'inserimento di tre altari barocchi in marmo policromo donati dal cardinale Lualdi e provenienti dalla chiesa di Santa Maria della Grotta, un tempo appartenente al Collegio Massimo dei Gesuiti in via Toledo (poi via Vittorio Emanuele), che, a causa delle leggi anticlericali borboniche (1767) e sabaude (1866), venne prima confiscata alla Compagnia e poi gradualmente smantellata per diventare vano di accesso dell'attuale biblioteca regionale siciliana.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

L'associazione sportiva Polisportiva Gonzaga, predispone le seguenti attività: arrampicata sportiva, arti circensi, calcio, ginnastica ritmica, karate, pallacanestro, pallavolo e tennis.

Rettori[modifica | modifica wikitesto]

Tradizionalmente fin dalla fondazione i rettori dell'istituto sono stati padri gesuiti, che hanno guidato l'istituto durante la sua storia.

  • Salvatore Pandolfo (1977-1986)
  • Giuseppe Ardiri (1986-1992)
  • Salvatore Pandolfo (1992-2001)
  • Vincenzo Sibilio (2001-2008)
  • Francesco Beneduce (2008-2014)
  • Francesco Tata (2014-2018)
  • Vitangelo Carlo Maria Denora[3] (dal 2018)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gaspare Palermo Volume terzo, pp. 141
  2. ^ Gaspare Palermo Volume terzo, pp. 142
  3. ^ Padre Denora è il nuovo direttore dell’Istituto Gonzaga, su news.gesuiti.it, 12 dicembre 2017. URL consultato il 19 ottobre 2018.