Istantanee di morte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Istantanee di morte
Titolo originaleThe Murder Book
AutoreJonathan Kellerman
1ª ed. originale2002
Genereromanzo
Sottogenerethriller
Lingua originale inglese
AmbientazioneLos Angeles, California
Protagonistilo psicologo Alex Delaware e il detective LAPD Milo Sturgis

Istantanee di morte (The Murder Book, 2002) è il sedicesimo romanzo giallo dello scrittore statunitense Jonathan Kellerman, che ha come protagonista lo psicologo Alex Delaware.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante un viaggio a Parigi, la ragazza di Alex, Robin, gli comunica che lavorerà come tecnica musicista in un tour di una band rock, mentre Alex rimarrà a casa. La separazione fa male ad Alex, che utilizza questo tempo per porsi delle domande sulla sua relazione con Robin e inizia anche a bere molto.

Un pacco enigmatico, contenente un album di foto con fotografie violente che ritraggono delle vittime di numerosi casi, arriva a casa di Alex. Etichettato come Libro della Morte, l'amico di Alex, il detective Milo Sturgis, esamina il libro ed è sconvolto dalla foto del corpo di una giovane donna, che era stata torturata, strangolata e poi abbandonata. L'omicidio fu uno dei primi casi di Milo come esordiente nella squadra omicidi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]