Isole di Scott-Hansen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isole di Scott-Hansen
Острова Скотт-Гансена
Geografia fisica
LocalizzazioneMare di Kara
Coordinate75°19′N 86°15′E / 75.316667°N 86.25°E75.316667; 86.25Coordinate: 75°19′N 86°15′E / 75.316667°N 86.25°E75.316667; 86.25
Numero isole5
Altitudine massima68 m s.l.m.
Geografia politica
NazioneRussia Russia
Circondario federaledella Siberia
KrajTerritorio di Krasnojarsk
RajonTajmyrskij
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Scott-gansen.PNG
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Isole di Scott-Hansen
Isole di Scott-Hansen
Kara seaSG.PNG
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

Le isole di Scott-Hansen (in russo Острова Скотт-Гансена, ostrova Skott-Gansena) sono un gruppo di isole russe bagnate dal mare di Kara.

Amministrativamente fanno parte del distretto di Tajmyr del Territorio di Krasnojarsk, nel Circondario federale della Siberia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Le isole sono situate circa 20 km a nord-ovest della penisola di Michajlov (полуостров Михайлова, poluostrov Michajlova) sulla penisola del Tajmyr. Fanno parte della Riserva naturale del Grande Artico.[1]

Si tratta di 3 isole principali e di 2 isolotti, tutti senza nome individuale, che si sviluppano in direzione ovest-est. Il punto più alto del gruppo è di 68 m s.l.m. sull'isola occidentale, che è anche la più grande, misurando circa 3 km di lunghezza. I due isolotti si trovano a ovest dell'isola centrale e a ovest dell'isola orientale. Quest'ultima, seconda per grandezza, raggiunge un'altezza massima di 55 m s.l.m.
Sono coperte da vegetazione tipica della tundra; il mare che circonda le isole è per gran parte dell'anno coperto dal ghiaccio, con polynya (aperture naturali nel ghiaccio, dal russo полынья, polyn'ja) durante l'inverno e lastroni alla deriva d'estate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sigurd Scott Hansen

Le isole sono state così chiamate in onore del tenente della marina militare norvegese Sigurd Scott Hansen, responsabile delle rilevazioni astronomiche e meteorologiche durante la spedizione polare sulla nave Fram del 1893, guidata da Fridtjof Nansen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Informazioni sulla Riserva dell'Artico su Bigartic.ru, su bigarctic.ru. URL consultato il 16 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2008).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nansen, Fridtjof, Fra ghiacci e tenebre. La spedizione polare norvegese 1893-1896, Voghera Editore, Roma 1897

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa nautica russa S-45-IX,X - Rilevata nel 1963-75. Pubblicata nel 1987.