Isola Hans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola Hans
Hans Ø
Hans Island
Tartupaluk
L'isola Hans vista dalla Groenlandia
L'isola Hans vista dalla Groenlandia
Geografia fisica
Localizzazione Mar Glaciale Artico
Coordinate 80°49′29.95″N 66°27′02.48″W / 80.824986°N 66.450689°W80.824986; -66.450689Coordinate: 80°49′29.95″N 66°27′02.48″W / 80.824986°N 66.450689°W80.824986; -66.450689
Arcipelago Isole Regina Elisabetta
Superficie 1,30 km²
Geografia politica
Stato Danimarca Danimarca
Nazione costitutiva Groenlandia Groenlandia
Comune Qaasuitsup
Cartografia
Nares strait border (Kennedy channel).png
Mappa di localizzazione: Groenlandia
Isola Hans
Isola Hans

[senza fonte]

voci di isole della Danimarca presenti su Wikipedia

L'isola Hans (in danese Hans Ø, in inglese Hans Island, in inuktitut/groenlandese Tartupaluk) è un isolotto disabitato di 1,3 km² situato al centro del canale Kennedy nello stretto di Nares, alla frontiera marittima tra Canada (Isola Ellesmere nel territorio del Nunavut) e la Danimarca (nord della Groenlandia) e unisce la baia di Baffin e il mare di Lincoln. Hans è la più piccola delle tre isole del canale (le altre due sono l'isola Franklin e l'isola Crozier).

La sovranità sull'isola è oggetto di disputa tra Canada e Danimarca dal 1973. La Danimarca rivendica il territorio che avrebbe scoperto nel 1852, mentre il Canada afferma che l'isola è stata scoperta da un esploratore britannico e che geologicamente appartiene al suolo canadese.

L'interesse crescente per il piccolo lembo di terra è legato al riscaldamento globale, con gli esperti che stimano un allungamento da 20 giorni della navigabilità del canale tra il momento della loro pubblicazione (8 novembre 2004) a 150 all'orizzonte 2080, con la possibilità dello sfruttamento del petrolio.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]