Isola Cameron (Canada)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isola Cameron
Cameron Island
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Artico
Coordinate76°30′N 103°51′W / 76.5°N 103.85°W76.5; -103.85Coordinate: 76°30′N 103°51′W / 76.5°N 103.85°W76.5; -103.85
ArcipelagoIsole della Regina Elisabetta
Superficie1.059 km²
Geografia politica
StatoCanada Canada
TerritorioNunavut Nunavut
RegioneQikiqtaaluk
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Canada
Isola Cameron
Isola Cameron
voci di isole del Canada presenti su Wikipedia

L'isola Cameron è un'isola disabitata del territorio di Nunavut, in Canada.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola appartiene al gruppo delle isole della Regina Elisabetta, nell'arcipelago artico canadese. Ha una superficie complessiva di 1.059 km² il che la colloca al 312º posto tra le isole più grandi del mondo. Si trova nelle vicinanze dell'isola Bathurst e dell'isola Vanier.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pur essendo disabitata, l'isola Cameron è nota per essere stata in passato l'unica delle isole artiche canadesi utilizzata per la produzione di petrolio. Tra il 1985 e il 1996 la petroliera a doppio scafo M.V. Arctic trasportò il greggio da Bent Horn (nella zona sud-ovest dell'isola) a Montréal. Un totale di 2,8 milioni di barili vi furono prodotti fino al 1996, quando gli impianti furono abbandonati.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dave Russum, History of the Canadian Oil Industry (Key Dates), Geo-Help Inc..