Isidore Guerin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Isidore Guerin (18411909) è stato un farmacista, giornalista e monarchico cattolico francese.

Zio di Teresa di Lisieux, alla morte della sorella Zelie fu nominato co-tutore suo e delle sue cinque sorelle.

Isidore era stato studente in farmacia all'Università di Parigi e aveva avuto come compagno di studi il grande storico del cristianesimo Ernest Renan.

Fu proprietario di una farmacia a Lisieux.

Più incline all'azione che alla contemplazione, Isidore fu impegnato socialmente come monarchico e cattolico dal 1891 fino al 1896 in qualità di giornalista del giornale Le Normand. Firmò articoli in particolare avversi alla Franc-Maçonnerie che, nella foga della polemica del tempo, deborderanno un po' sopra le righe facendo trasparire tratti di antisemitismo. In particolare, in questi articoli cercava di contrastare "le fanfaronate anticlericali" di Henri Cheron che militava nelle file repubblicane ma che aveva lavorato, in passato, come dipendente nella sua farmacia e che, in seguito, divenne un noto statista.

Nel dicembre 1888 grazie a A. David, un cugino della moglie, che gli lasciò una considerevole eredità, tra cui un castello oltre a valori, terre e case, si ritirò dagli affari e vendette la farmacia per vivere agiatamente delle proprie rendite e consacrarsi al giornalismo, alla famiglia e ai Martin (la famiglia di Teresa di Lisieux).

Fu lui ad aiutare la famiglia Martin a trasferirsi a Lisieux e a far stampare a proprie spese la prima edizione di Storia di un'anima il 30 settembre 1898, sia pure senza grande entusiasmo[senza fonte].

Ebbe due figlie, Jeanne (che si sposò con il medico Francis La Nèele) e Marie, compagna di giochi d'infanzia di Thérèse e futura allieva novizia della stessa, quando alla santa fu affidato l'incarico di maestra delle novizie.

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie