Isala Van Diest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto fotografico d'Isala Van Diest

Isala Van Diest (Lovanio, 7 maggio 1842Knokke, 6 febbraio 1916) è stata un medico e attivista belga. Fu la prima belga a ottenere un diploma universitario e a diventare medico. Insieme a Marie Popelin fonda nel 1892 la prima associazione femminista del Belgio, la Ligue belge du droit des femmes.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anne Catherine Albertine Isala Van Diest, meglio conosciuta come Isala Van Diest, è la quartogenita di sette figli. Il padre, Pierre Joseph Van Diest, è chirurgo, sua madre Élisabeth Victoire Génie si dedica molto alla cura dei figli e a stimolarli intellettualmente. Isala e i suoi fratelli crescono in una famiglia di larghe vedute. Il suo desiderio di seguire le orme paterne e diventare medico viene assecondato da entrambi i genitori che la inviano a studiare a Berna, in modo che possa ottenere il diploma di studi classici (humanités complètes en latin grec) indispensabile per potersi poi iscrivere a medicina. Al suo rientro in patria cerca d'iscriversi all'Università Cattolica di Lovanio, ma la sua domanda è rifutata in quanto donna. Decide di ritornare in Svizzera dove ottiene la laurea in medicina nel 1879. Rientrata in Belgio si scontra con la burocrazia che non vuole riconoscere la sua laurea elvetica.[2] Decide di andare a praticare presso il New Hospital for Women di Londra, primo ospedale per donne gestito da medici donne e fondato da Elizabeth Garrett Anderson.[3] Rientrata dopo due anni, s'iscrive all'Université libre de Bruxelles e ripete il corso di medicina, ora aperto anche alle donne. E' comunque costretta, a entrare in aula da una porta laterale e l'ostracismo di alcuni studenti giunge fino al getto di pietre.[4]

Si laurea nel 1883 e il 24 novembre 1884 un decreto reale l'autorizza a praticare la medicina e ad aprire un gabinetto a Bruxelles. Isala Van Diest ha 42 anni. Sensibile alle ingiustizie di cui sono vittime, crea un centro di accoglienza per le prostitute chiamato "Le refuge". Partecipa inoltre al movimento internazionale contro la prostituzione. I suoi contatti con le femministe britanniche, sviluppati durante i due anni di soggiorno a Londra, la spingono nel 1892 a creare con Marie Popelin la prima associazione femminista del Belgio, la Ligue belge du droit des femmes.[5]

Nel 1902, affetta da una patologia agli occhi, si ritira sulla costa belga a Knokke, dove muore nel 1916.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Ces Belges qu'on connaît moins: Isala Van Diest, su rtbf.be, 12 gennaio 2021. URL consultato il 25 novembre 2021.
  2. ^ (FR) L'histoire d'Isala Van Diest, première femme médecin belge, su rtbf.be, 8 marzo 2011. URL consultato il 25 novembre 2021.
  3. ^ (EN) The first female surgeon in Belgium: Dr. Jeanne Sel-Verschueren of Antwerp, su researchgate.net. URL consultato il 25 novembre 2021.
  4. ^ (FR) ISALA VAN DIEST, LA PREMIÈRE FEMME MÉDECIN DE BELGIQUE, su focusonbelgium.be. URL consultato il 25 novembre 2021.
  5. ^ (FR) Van Diest, Isala (1842-1916), su bestor.be. URL consultato il 25 novembre 2021.
  6. ^ (FR) Van Diest, Isala (1842-1916), su bestor.be. URL consultato il 25 novembre 2021.
  7. ^ (FR) Bruxelles: voici les noms des nouvelles rues de Tour et Taxis, su rtbf.be. URL consultato il 25 novembre 2021.
  8. ^ (NL) Microbiome féminin (Isala), su uantwerpen.be. URL consultato il 25 novembre 2021.
  9. ^ (FR) Qui est Isala Van Diest, cette Belge mise à l’honneur par le moteur de recherche Google ce mercredi ?, su rtbf.be. URL consultato il 25 novembre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]