Isabella Santacroce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Isabella Santacroce (Riccione, 30 aprile 1970) è una scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequenta il DAMS di Bologna ed espone sue opere a Parigi, Londra, Tokyo e New York[1]. Esordisce nel 1995 con Fluo (1995) primo libro della cosiddetta "trilogia dello spavento". Seguono Destroy e Luminal, pubblicati da Feltrinelli. Destroy suscita un certo interesse in Italia[2]. Per le sue tematiche fu accostata dalla stampa ai Cannibali ma non è antologizzata nella celebre raccolta di racconti[3][4]. Nel novembre del 1998, Santacroce pubblica per Polo Books Kurt Cobain and Courtney Love. Canzoni maledette, una raccolta di traduzioni dei testi delle canzoni dei Nirvana e delle Hole. Nel 2001 pubblica per Mondadori Lovers. Il tema del libro è l'amore nelle sue varie forme: l'amore della famiglia, l'amore eterosessuale, l'amore omosessuale e l'amore non corrisposto.

Nel 1999 collabora con la cantautrice Gianna Nannini nella scrittura dei brani di Aria del 2002[5], Grazie (2006) e Giannadream (2009), Io e te (2011) e ai testi del cartone animato Momo alla conquista del tempo.

Nel gennaio del 2004 viene pubblicato da Mondadori Revolver e l'anno successivo Dark Demonia, primo libro illustrato dell'artista Talexi[6] che narra la storia di un angelo destinato all'inferno. L'anno successivo è la volta di Zoo, edito da Fazi Editore, in cui l'autrice delinea l'amore distruttivo nella famiglia dei protagonisti[2]. Con V.M.18 del 2007, Santacroce inaugura la trilogia di romanzi cosiddetta "Desdemona Undicesima". Il primo romanzo, che rappresenta l'Inferno, parla degli sfrenati libertinaggi compiuti da 3 ragazzine quattordicenni all'interno di un collegio. Nel 2010 esce per Rizzoli la seconda parte della trilogia (il Paradiso) Lulù Delacroix, romanzo-fiaba che sfiora le 500 pagine.

Nel 2011 collabora alla stesura del brano Donna d'Onna, cantato da Elisa, Fiorella Mannoia Gianna Nannini e Laura Pausini per "Amiche per l'Abruzzo" iniziativa benefica promossa dalla Pausini[7]. Lo stesso anno porta in scena lo spettacolo teatrale Via crucis col regista Cosimo Damiano Damato. Sempre nel 2011 ha organizzato la performance collettiva Cerbiatti rivoltosi insieme a Voici La Bombe.

Nel 2012 pubblica Amorino, il terzo e ultimo della trilogia "Desdemona Undicesima" (il Purgatorio). Amorino è ambientato nel 1911 a Minster Lovell, un villaggio inglese, e narra la storia di Albertina e Annetta Stevenson, due sorelle gemelle monozigoti dalla doppia personalità.

Nel 2015 è la volta di Supernova, primo romanzo di una nuova trilogia, la "Trilogia di Eva", ambientato a Milano, e che racconta la storia d'amore e di prostituzione di tre adolescenti.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Blue(s), regia di Domenico Liggeri (1997), cortometraggio

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Luminal, regia di Andrea Vecchiato (2004)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Babele Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive.
  2. ^ a b (IT) Dentro la gabbia d'uno zoo - Nazione Indiana, in Nazione Indiana, 21 febbraio 2006. URL consultato il 28 aprile 2018.
  3. ^ Angelo Guglielmi, Il romanzo e la realtà: Cronaca degli ultimi sessant'anni di narrativa italiana, Giunti, 13 ottobre 2010, ISBN 9788858701478. URL consultato il 28 aprile 2018.
  4. ^ (IT) Dopo le antologie, la febbre, in Rivista Studio, 14 maggio 2015. URL consultato il 28 aprile 2018.
  5. ^ (IT) MUSICA: GIANNA NANNINI, ALBUM SCRITTO CON ISABELLA SANTACROCE, su www1.adnkronos.com. URL consultato il 28 aprile 2018.
  6. ^ Debora Ferrari e Luca Traini, The art of games: nuove frontiere tra gioco e bellezza, Regione Autonoma della Valle d'Aosta, 2009, ISBN 9788890299124. URL consultato il 28 aprile 2018.
  7. ^ (IT) Rockol.com s.r.l., √ Amiche per l'Abruzzo, 'Donna d'Onna': singolo (con video) prima del DVD, in Rockol. URL consultato il 28 aprile 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefania Lucamante, Isabella Santacroce, Scritture in corso n° 6, Fiesole, Edizioni Cadmo, 2002, pp. 147, ISBN 88-7923-345-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44530423 · ISNI (EN0000 0000 3588 8290 · SBN IT\ICCU\RAVV\093042 · LCCN (ENn97051044 · GND (DE128651202 · BNF (FRcb14498603w (data)