Isabel Parra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isabel Parra
Isabel Parra.jpg
Isabel Parra in concerto con Roberto Trenca nel 2008
NazionalitàCile Cile
GenereFolk
Nueva Canción Chilena
Periodo di attività musicale1959 – in attività
EtichettaPeña de los Parra, DICAP, I Dischi Dello Zodiaco, Le Chant Du Monde, Oveja Negra
GruppiIsabel y Ángel Parra
Sito ufficiale

Isabel Parra, nome con cui è maggiormente conosciuta Violeta Isabel Cereceda Parra (Santiago del Cile, 29 settembre 1939), è una cantautrice cilena, figlia della celebre cantautrice Violeta Parra, sorella del cantante Ángel Parra e nipote del poeta Nicanor Parra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Isabel Parra nasce a Santiago del Cile nel 1939 e inizia la propria carriera musicale all'età di 13 anni quando incide il suo primo disco assieme alla madre Violeta Parra. Da allora ha interpretato e registrato le canzoni di alcuni tra i più famosi cantanti folk latino-americani.

Dopo il golpe cileno del 1973 ha vissuto per molti anni in esilio in Argentina e Francia. È rientrata nel suo paese solamente alla fine della dittatura di Pinochet.

Isabel Parra ha suonato molto dal vivo durante la sua carriera e si è distinta quale importante figura all'interno del movimento della Nueva Canción Chilena. Ha inciso i suoi dischi per la Peña de los Parra e la DICAP in Cile; per I Dischi Dello Zodiaco in Italia, per Le Chant Du Monde e altri in Francia e infine nuovamente in Cile per la Oveja Negra.

Assieme al fratello Ángel ha formato un lungo sodalizio musicale come duo con il nome Isabel y Ángel Parra, formazione che ha all'attivo svariati album.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Discografia solista[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Discografia come Isabel Y Ángel Parra[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2660710 · ISNI (EN0000 0000 5940 5222 · LCCN (ENn80130847 · GND (DE134480422 · BNF (FRcb13938276g (data)