Irina Chromačëva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Irina Khromacheva)
Jump to navigation Jump to search
Irina Chromačëva
Khromacheva WMQ18 (5) (43505554642).jpg
Irina Khromacheva nel 2018
Nazionalità Russia Russia
Altezza 170 cm
Peso 59 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 106 -63
Titoli vinti 1 WTA
Miglior ranking 115° (18 luglio 2016)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2017)
Francia Roland Garros 1T (2017)
Regno Unito Wimbledon 1T (2017)
Stati Uniti US Open Q1 (2012, 2016, 2018)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 64 - 29
Titoli vinti 2 WTA
Miglior ranking 45° (10 settembre 2018)
Ranking attuale 45ª (10 settembre 2018)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2018)
Francia Roland Garros 3T (2018)
Regno Unito Wimbledon 1T (2018)
Stati Uniti US Open QF (2018)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
 

Irina Pavlovna Chromačëva (in russo: Ирина Павлова Хромачёва?; Mosca, 12 maggio 1995) è una tennista russa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Pavel e Natalija Chromačëva, frequentò la Justine Henin Academy. Nel 2009 giunse alle semifinali all'US Open 2009 - Doppio ragazze dove in coppia con Dar'ja Gavrilova perse con Valerija Solov'ëva e Maryna Zanevs'ka che poi vinceranno la competizione.

Arrivò alla finale al torneo di Wimbledon 2010 - Doppio ragazze dove esibendosi con Elina Svitolina perse contro Tímea Babos e Sloane Stephens con il punteggio per le vincenti di 6-7(7), 6-2, 6-2. Aveva sconfitto nelle semifinali Ons Jabeur e Mónica Puig con il punteggio di 6-4 e 6-1.

All'Open di Francia 2010 - Singolare ragazze arrivò alle semifinali, perdendo quindi contro Ons Jabeur (punteggio 3-6, 2-6).

Il 7 giugno 2010 ha raggiunto il n.1 nel ranking mondiale di categoria dell'ITF.[1]

Nel novembre 2013 viene convocata, per la prima volta nella sua carriera, dal capitano della nazionale russa di Fed Cup in occasione della finale della manifestazione disputata contro l'Italia a Cagliari.

Nel maggio 2018 ha vinto il suo primo titolo in singolo (ITF Women's Circuit Anning).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (0)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 5 maggio 2018 Cina Kunming Open, Anning Terra rossa Cina Zheng Saisai 3-6, 6-4, 7-6(5)

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (0)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Rivale in finale Risultato
1. 4 novembre 2018 India Mumbai Open, Mumbai Cemento Thailandia Luksika Kumkhum 6-1, 2-6, 3-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (2)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 15 aprile 2018 Colombia Copa Colsanitas, Bogotà Terra rossa Slovenia Dalila Jakupovič Colombia Mariana Duque Mariño
Argentina Nadia Podoroska
6-3, 6-4
2. 5 maggio 2018 Cina Kunming Open, Anning Terra rossa Slovenia Dalila Jakupovič Cina Guo Hanyu
Cina Sun Xuliu
6-1, 6-1

Sconfitte (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (0)
WTA 125s (2)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 12 novembre 2017 Thailandia Hua Hin Open, Hua Hin Cemento Slovenia Dalila Jakupovič Cina Duan Yingying
Cina Wang Yafan
3-6, 3-6
2. 26 novembre 2017 India Mumbai Open, Mumbai Cemento Slovenia Dalila Jakupovič Messico Victoria Rodríguez
Paesi Bassi Bibiane Schoofs
5-7, 6-3, [7-10]
3. 7 aprile 2019 Stati Uniti Volvo Car Open, Charleston Terra verde Russia Veronika Kudermetova Germania Anna-Lena Grönefeld
Polonia Alicja Rosolska
6(7)-7, 2-6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Irina Khromacheva, scheda biografica sul sito ufficiale dell'ITF

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]