Ippolito Aldobrandini (1596-1638)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ippolito Aldobrandini il Giovane
cardinale di Santa Romana Chiesa
Ippolito Aldobrandini (d. 1638).jpg
Ritratto del cardinale Aldobrandini
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1596 a Roma
Ordinato presbitero8 dicembre 1621 dal cardinale Ottavio Bandini
Creato cardinale19 aprile 1621 da papa Gregorio XV
Deceduto19 luglio 1638 a Roma
 

Ippolito Aldobrandini il Giovane (Roma, 1596Roma, 19 luglio 1638) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pronipote di papa Clemente VIII (Ippolito Aldobrandini senior), era figlio di Gianfrancesco Aldobrandini, principe di Rossano, e di Olimpia di Pietro. La sua famiglia vantava già numerosi membri nel collegio cardinalizio: Ippolito era pronipote di Giovanni Aldobrandini (1570), nipote di Pietro Aldobrandini (1593) e Cinzio Passeri Aldobrandini (1593) e fratello di Silvestro Aldobrandini (1603).

Venne creato cardinale diacono nel concistoro del 19 aprile 1621 da papa Gregorio XV, e ricevette la diaconia di Santa Maria Nuova. L'8 dicembre 1621 venne ordinato presbitero dal cardinale Ottavio Bandini, cardinale vescovo di Palestrina. Abate commendatario di Sant'Angelo di Procida e di Santa Maria della Gironda, fu cardinale camerlengo di Santa Romana Chiesa dal 1623 alla morte.

Morì nella sua residenza romana nel 1638: le esequie vennero celebrate nella Basilica dei Santi XII Apostoli e quindi la salma fu trasferita nella cappella di famiglia nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN198713538 · GND (DE1089633815 · BNF (FRcb16296264f (data) · CERL cnp02148726