Ipogammaglobulinemia transitoria dell'infanzia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Ipogammaglobulinemia transitoria dell'infanzia
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 279.09
ICD-10 (EN) D80.7

Per ipogammaglobulinemia transitoria dell'infanzia in campo medico si intende un difetto patologico riguardante la maturazione dell'anticorpopoiesi, dove avviene con innaturale ritardo rispetto al normale processo fisiologico

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Colpisce in età infantile, nei bambini di circa 3-7 mesi.

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

A volte si mostra senza sintomi apparenti, altre con manifestazioni a carico delle vie respiratorie.

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

La causa è sconosciuta anche se si sospetta un fattore genetico.

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

Il dosaggio continuo IgG, IgA, IgM nel siero con valutazione del conteggio dei linfociti B circolanti, i valori dei primi tendono a diagnosticare la patologia il secondo per escludere le agammaglobulinemie.

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Non sempre necessaria, si somministrano antibiotici e solo in casi gravi si utilizza la terapia sostitutiva con Ig

Prognosi[modifica | modifica sorgente]

La prognosi è ottima, in quanto il difetto di base va scomparendo con il passare del tempo.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sergio Romagnani, Emmi Lorenzo, Almerigogna Fabio, Malattie del sistema immunitario seconda edizione, Milano, McGraw-Hill, 2000. ISBN 978-88-386-2366-0.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina